Usa, “Benvenuti alla riunione. Siete tutti licenziati”. In 900 mandati a casa via zoom

martedì 7 Dicembre 10:42 - di Eugenio Battisti

Licenziati in tronco via zoom. Proprio così. È successo negli Usa. “Benvenuti alla riunione: siete tutti licenziati”. È il  “doloroso” messaggio che Vishal Garg, Ceo della società di mutui Better,  ha inviato in una riunione su Zoom a 900 persone che lavorano per la sua compagnia. La Cnn ricostruisce l’episodio dopo aver visionato la registrazione del meeting.

Usa, Licenziati via zoom 900 dipendenti

Garg ha annunciato che l’azienda statunitense lascerà a casa poco prima delle feste di fine anno circa il 9% della sua forza lavoro. E lo ha fatto appunto in stile smart, con una chiamata di gruppo in remoto.  “Se siete in linea in questa chiamata, fate parte del gruppo sfortunato che sta per essere licenziato. Il vostro lavoro qui termina immediatamente”, la comunicazione brutale. Ai lavoratori silurati dovrebbe essere arrivata, a stretto giro, una comunicazione formale dell’ufficio risorse umane.

Il Ceo della società accusa i dipendenti di rubare lo stipendio

Tra le cause con cui il Ceo ha motivato la decisione ci sono presunti problemi legati alle prestazioni e alla produttività. Garg ha accusato anche i dipendenti di “rubare” ai loro colleghi e clienti,  essendo improduttivi e lavorando solo due ore al giorno. “Questa è la seconda volta nella mia carriera che lo faccio e non vorrei farlo. L’ultima volta che è capitato, ho pianto”, ha aggiunto Garg durante la breve chiamata su Zoom.

La brutale comunicazioni: tutti a casa prima di Natale

“Dover licenziare qualcuno è devastante, soprattutto in questo periodo dell’anno”, sono state le parole del Cfo dell’azienda, Kevin Ryan. Che dai microfoni della Cnn Business ha giustificato la drastica decisione della società con la necessità di adeguare la forza lavoro alle mutate condizioni del mercato.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *