Sondaggio Quirinale, per gli italiani Berlusconi sempre sul podio. E sognano l’elezione diretta

mercoledì 1 Dicembre 19:40 - di Bianca Conte
sondaggio Quirinale

Da settimane la corsa al Quirinale – che visto il calendario dell’elezione dovrebbe essere una maratona – accelera sul toto-nomi. I sondaggi fanno la loro parte. Gli analisti politici sezionano al microscopio le indicazioni date dalle rilevazioni demoscopiche. I media rilanciano pronostici e prospettive. Ebbene, nell’ultima fase di questo percorso in realtà ancora ai blocchi di partenza, il podio indicato dalle indagini sondaggistiche danno in volata per il podio costantemente gli stessi nomi: il premier in carica, Mario Draghi. Il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi. Il Presidente della Repubblica uscente, Sergio Mattarella, strattonato da più parti per la giacchetta per un possibile bis. Invito che, solo pochi giorni fa, l’attuale inquilino del Colle ha elegantemente declinato (ancora una volta)… E allora, anche l’ultimo sondaggio in pista, svolto dalla società Izi Spa di Roma su un campione rappresentativo della popolazione italiana, conferma quanto sopra.

Sondaggio Quirinale: tutti pazzi per la Repubblica Presidenziale

L’indagine in oggetto parte da un dato che emerge con chiarezza sugli altri: ossia quello secondo cui la stragrande maggioranza degli italiani (59,8%) preferirebbe poter eleggere direttamente il nuovo Capo dello Stato, auspicando di fatto un passaggio da una Repubblica Parlamentare ad una Repubblica Presidenziale. Non solo: se secondo il sondaggio Izi Spa di Roma, ben 6 italiani su 10 vorrebbero l’elezione diretta del Capo dello Stato, per il suo candidato ideale la scelta degli interpellati dall’indagine socio-politica oscilla su una rosa di tre nomi.

Quasi il 60% degli italiani vorrebbe l’elezione diretta del Capo dello Stato

Il toto-nomi enucleato, allora – come anticipato in apertura – vede ai primi due posti ancora una volta gli stessi due nomi: quelli di Mario Draghi e di Silvio Berlusconi. Il primo con il 23,4% delle preferenze. Seguito da Silvio Berlusconi con il 20,6% delle indicazioni. Sul terzo gradino del podio – che ultimamente varia, a seconda delle settimane e dei sondaggi, tra gli outsider in pole position: da Marta Cartabia a romano Prodi, passando per Maria Elisabetta Alberti Casellati – ritroviamo il Presidente in carica Sergio Mattarella, con il 19,3% delle preferenze.

Sondaggio Quirinale, il podio dell’ultima indagine: Draghi-Berlusconi-Mattarella (bis)

Poi, a seguire, un elenco di tutte le figure di riferimento possibili fin qui rilanciate dalle varie indagini. E allora, il primo nome femminile che segue quello della ministra della Giustizia è quello di Emma Bonino. Che con il 10,1% delle preferenze si attesta al quinto posto. Dopo di lei, in questo sondaggio, troviamo Marta Cartabia (5,2%). Quindi Paolo Gentiloni (4,1%). Pier Ferdinando Casini (2,4%). Paola Severino (1,9%). E infine Giuliano Amato (1,1%). E siamo alla fine del giro sondaggistico. Ma non della corsa per il Quirinale…

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *