Sondaggio, la destra francese divisa in 3 tronconi favorisce Macron: al ballottaggio batterebbe tutti

martedì 21 Dicembre 20:49 - di Redazione
Macron

Il presidente francese Emmanuel Macron torna a salire nei sondaggi per le presidenziali di aprile, con la previsione di una vittoria al ballottaggio. Secondo un rilevamento Elabe per Bfmtv e l’Express, l’attuale inquilino dell’Eliseo cresce di tre punti con il 26 per cento d’intenzioni di voto al primo turno. La candidata conservatrice di Les Republicains, Valerie Precresse, scende al 17 per cento. La neogollista è  appena un punto sopra Marine Le Pen, leader del partito di destra radicale Rassemblement National. L’altro candidato, l’outsider Eric Zemmour, anche lui di destra, è al 13 per cento. Macron vincerebbe al ballottaggio contro tutti e tre. La sfida più difficile sarebbe con Precresse, dove il presidente è indicato al 51 per cento.

Macron ha recuperato tre punti

Un precedente sondaggio Elabe, diffuso subito dopo la scesa in campo della presidente della regione de l’Ile-de-France, dava la Precresse al 20 per cento al primo turno e vincente con il 52 per cento contro Macron al ballottaggio È di tutta evidenza che la destra ha almeno un candidato di troppo. La questione riguarda soprattutto la Le Pen e Zemmour. Entrambi agitano gli stessi temi, seppur con toni e accenti diversi, ed entrambi punto il dito contro le politiche migratorie della Francia degli ultimi anni.

Sinistra in coma profondo

In un primo tempo sembrava che la loro concorrenza finisse per agevolare l’accesso al ballottaggio della Precresse e persino la sua vittoria finale con la convergenza su di lei dei voti della destra. Il sondaggio odierno, però, sembra smentire questa possibilità. Dovesse persistere tale situazione, non sarebbe male rinunciare a piantare una bandierina pur di evitare di continuare a veder sventolare quella di Macron. Chi sta messa peggio di tutti è la sinistra. Il leader di France Insoumise il goscista Jean Luc Melenchon sale di tre punti all’11 per cento, mentre l’ecologista Yannick Jadot è al 5 e la socialista Anne Hidalgo al 3 per cento.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *