No Vax fanno irruzione nel Parlamento della Romania, il Paese con meno vaccinati e più contagi

martedì 21 Dicembre 19:03 - di
Decine di manifestanti no vax di estrema destra hanno tentato oggi di fare irruzione nel parlamento della Romania, a Bucarest

Decine di manifestanti no vax di estrema destra hanno tentato oggi di fare irruzione nel parlamento rumeno, dove si discuteva l’imposizione del green pass per andare a lavoro. A guidare la protesta era il movimento di estrema destra Aur (Alleanza per l’unione dei rumeni), che ha radunato oltre un migliaio di persone davanti al parlamento. Diverse decine di persone sono riuscite a entrare all’interno del complesso, prima che la polizia riuscisse a riportare la situazione sotto controllo. Durante la protesta molte automobili sono state danneggiate.

Il Parlamento della Romania minacciato dai No Vax

Il nuovo primo ministro, Nicolae Ciuca, ha esortato il ministero dell’Interno a garantire l’integrità degli edifici pubblici di fronte alla possibilità di violente manifestazioni contro il governo. La Romania è il paese dell’Ue con il minor tasso di vaccinazioni anticovid, cui si accompagna un alto tasso di contagi. Nei giorni scorsi la giornalista Lucia Goracci sequestrata durante un’intervista, era stata presa a pugni davanti alla polizia che avrebbe dovuto proteggerla e poi perquisita e trattenuta per ore in commissariato.

Il mese scorso la Romania aveva finalmente varato un nuovo governo, con l’esecutivo di coalizione guidato dal premier Nicolae Ciuca.

La Romania è il secondo Paese meno vaccinato dell’Unione europea, alle spalle della sola Bulgaria, ma risulta anche l’unico tra i ventisette dell’Ue ad avere ancora due regioni in zona verde, sei in zona arancione e nessuna in zona rossa nell’ultima mappa del rischio epidemiologico pubblicata dall’Ecdc, il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *