No Green Pass, 20esimo sabato di proteste. A Milano momenti di tensione in piazza Duomo

sabato 4 Dicembre 20:17 - di Agnese Russo
green pass

Si è verificato qualche momento di tensione, in piazza del Duomo, a Milano, dove alcune decine di manifestanti No Green Pass e No Vax, si sono date appuntamento per protestare per il 20esimo sabato di fila contro la certificazione verde. Le forze dell’ordine hanno portato via per identificarle circa 15 persone, di fatto bloccando la protesta prima ancora che potesse iniziare. Sei hanno ricevuto sanzioni per occupazione di aree urbane. Una settimana persona, stavolta però in piazza Scala, è stata multata perché non portava la mascherina. Diversi i cori urlati contro polizia e carabinieri dai manifestanti, come «delinquenti» e «fascisti».

Le due piazze No Green Pass di Milano

Vari blindati erano schierati a monitorare la piazza. Oltre a carabinieri e polizia, era presente anche la Digos. Alcuni dei manifestanti hanno tentato di srotolare uno striscione in piazza del Duomo, provando a usare il megafono, ma sono stati subito bloccati e identificati come testimoniato anche da alcuni video di Local Team. Qualche altra decina di persone si è data appuntamento poi all’Arco della Pace, per una manifestazione autorizzata. «Non ce ne frega nulla di andare nei ristoranti e di non prendere i mezzi pubblici, prima o poi questa dittatura finirà», ha detto una delle organizzatrici, annunciando che sabato prossimo ci sarà un’altra manifestazione e vi parteciperanno il portuale triestino Stefano Puzzer e la deputata no vax Sara Cunial.

Il Prefetto: «La città li sta isolando»

Milano sta «progressivamente isolando i No Green Pass e i No Vax», aveva detto ieri il prefetto Renato Saccone, dopo aver presentato il piano per i controlli sui Green Pass in città che scatterà da lunedì insieme al Super Green Pass.

Roma, Torino e Bologna: piazze fiacche in tutta Italia

Più consistenti, invece, i numeri della protesta a Roma, dove circa 2mila persone si sono ritrovate al Circo Massimo. Un migliaio di manifestanti, quasi tutti senza mascherina, si è radunato anche a Torino, diviso però in due gruppi disposti sui due lati di piazza Castello. La divisione è frutto della spaccatura interna al movimento tra la componente “La variante torinese” e la componente “No Paura day”. Numeri non particolarmente significati anche a Bologna, dove il passaggio del corteo No Green Pass si è svolto senza incidenti, ma ha suscitato la rabbia dei molti automobilisti rimasti bloccati nel traffico.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *