Meloni porta ad Atreju Roberto Mancini, premiato con un presepe. “Felice di avere dato una gioia all’Italia” (video)

11 Dic 2021 17:02 - di Giulia Melodia
Mancini ad Atreju

Momenti di entusiasmo e commozione dal palco di Atreju. L’ospite della kermesse, alla sua ripresa pomeridiana, non ha bisogno certo di presentazioni molto articolate: accompagnato dal presidente della Regione Marche di Fratelli d’Italia, Francesco Acquaroli e introdotto da Giorgia Meloni, al grido di “Italia Italia”, fa il suo trionfale ingresso sul palco il ct della Nazionale azzurra, Roberto Mancini.

Giorgia Meloni porta sul palco di Atreju Roberto Mancini

La breve introduzione di Giorgia Meloni scalda ed emoziona la platea, ricordando come: «In un anno difficile come quello che volge al termine. Quando sembrava che le cose dovessero per forza andare male, è successa una cosa che ci ha restituito entusiasmo. Una in particolare, arrivata dal mondo dello sport. Dove c’è stato chi, in qualche modo, ci ha restituito gioia ed entusiasmo. Dimostrandoci che combattendo si può vincere e arrivare in vetta: in questo caso sulla vetta d’Europa. Quell’evento a cui mi riferisco, allora, era il campionato europeo di calcio. E allora, abbiamo chiesto a chi quella competizione l’ha vinta, battendo nettamente l’Inghilterra in casa, a Londra, nella finale degli Europei di essere qui ad Atreju per ricevere il premio della nostra manifestazione: il ct della Nazionale, Roberto Mancini».

Mancini ad Atreju: «Sono felice di aver dato una grande gioia a tutti gli italiani»

La platea esulta e la leader di Fdi accoglie sul palco il governatore Acquaroli e l’allenatore azzurro a cui passa parola e microfono. E le prime dichiarazioni di Mancini sono la più soddisfacente risposta all’entusiasmo travolgente che si respira in platea. E infatti, collegandosi immediatamente a quanto appena detto da Giorgia Meloni, il ct esordisce: «Grazie a tutti. Siamo stati molto felici di aver dato una grande gioia a tutti gli italiani a luglio scorso, in un momento davvero difficile per il Paese. Credo che quella serata abbia davvero emozionato il pubblico. Certo, ora siamo in un momento avremo questo spareggio e anche lì avremo bisogno del supporto di tutti gli italiani». Per ora sono qui per il premio»…

Il governatore delle Marche Acquaroli: «Orgoglioso degli atleti della terra marchigiana»

La Meloni raccoglie l’assist, e un momento di imbarazzo del ct, e prende nuovamente la parola: «Secondo me lo fai per tenerci allenati rispetto alla suspense… Ma noi saremo lì a tifare e a far sventolare il tricolore: perché l’Italia in Katar ce la vogliamo vedere». E anche il governatore della Marche incrocia le dita per lo spareggio della prossima primavera. E dagli spalti regionali, si dice «orgoglioso degli atleti della terra marchigiana. E per le emozioni che hanno regalato a tutta Italia». La consegna del premio di Atreju, un presepe tradizionale, chiude la parentesi sportiva della kermesse nel segno della grandezza calcistica e della maestria artigianale: due facce dell’eccellenza tipicamente made in Italy.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA