Il Green pass è quasi carta straccia, Draghi scopre i tamponi obbligatori. Meloni: “Governo del caos”

domenica 19 Dicembre 19:25 - di Lucio Meo
Si riaccende il dibattito sull'ipotesi dei tamponi obbligatori per entrare nei locali al chiuso, visto che il Green pass non basta più

Il Green pass a breve potrebbe diventare inutile, stando agli esperti del Covid, secondo cui se si dovesse scoprire che la variante Omicron buca i vaccini quel pezzo di carta si rivelerebbe di fatto inutile e da modificare o supportare con tamponi obbligatori. Ed ecco che si riaccende il dibattito sull’ipotesi del tampone Covid per entrare nei locali al chiuso, tipo discoteche, anche per i vaccinati, dopo le ipotesi fatte trapelare dal governo in vista del vertice di Palazzo Chigi del 23 dicembre. Un nuovo “pasticcio” di ordini e contrordini che finisce nel mirino dell’opposizione, mentre si sta aprendo anche il fronte scolastico con la richiesta dei sindaci di imporre il Green pass agli studenti.

Tamponi obbligatori, Meloni all’attacco del governo

“Apprendiamo dalla stampa l’ennesima giravolta del ‘governo dei migliori’: dopo averci detto che i tamponi erano inutili, pare che l’esecutivo stia studiando una norma per renderli necessari per partecipare a feste ed eventi pubblici” dichiara la presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. “Non è la prima volta che la maggioranza contraddice se stessa, dimostrando di procedere a tentoni e di non avere in mente una reale strategia per affrontare il Covid. Fratelli d’Italia, che al contrario ha sempre considerato i test uno strumento valido per il contrasto della pandemia, ha da tempo chiesto che questi fossero gratuiti. E se è vero che sui tamponi il governo ha cambiato di nuovo idea, ribadiamo la nostra richiesta: se sono utili, allora siano anche gratis per tutti i cittadini”.

Anche sul Green pass la posizione di Fratelli d’Italia è stata sempre coerente. “Fdi lo ha sempre sostenuto: limita libertà, crea pericolose discriminazioni, danni a economia e non ferma contagi. Il fallimento del greenpass ora è sotto gli occhi di tutti, tranne quelli di un governo che continua a non ammettere i suoi errori”, scrive in un tweet la senatrice di Fdi, Daniela Santanché.

Il professor Rasi: “A breve il Green pass potrebbe essere inutile”

“Se viene fuori che la variante Omicron buca i vaccini è chiaro che questo green pass non è più valido. Oggi il green pass ha validità, tra 15 giorni potrebbe averne meno, tra un mese potrebbe essere ripensato. Se Omicron buca completamente il vaccino, siamo in presenza di un altro virus. Se ci buttiamo dalla barca, non è detto che ci salviamo e dovremo fare altre cose per salvarci”, ha detto a ‘Mezz’ora in +‘, Guido Rasi, già direttore dell’agenzia europea del farmaco (Ema) e oggi consulente del commissario per l’emergenza Covid-19 Francesco Paolo Figliuolo. “La variante Omicron potrebbe sparigliare completamente le carte. Siamo vicini alla zona arancione? Temo di sì. L’occupazione dei posti ospedalieri sta continuando a salire, non c’è dubbio. Bisogna capire se è una progressione della variante Delta” o se dipende dalla variante Omicron. “E’ una corsa contro il tempo legata alla terza dose, è importante farla subito. La campagna vaccinale procede bene, la macchina è rodata”.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *