Figliuolo deride gli italiani: “Non vi lamentate delle file per i tamponi se le fate per il Black Friday…” (video)

martedì 28 Dicembre 12:51 - di Marta Lima
Il commissario Figliuolo ironizza sul caos tamponi e invece di scusarsi per la confusione normativa cita le file del Black Friday
La gente in fila, nell’incertezza di aver preso il Covid e col senso di responsabilità di non voler infettare gli altri, e il commissario Figliuolo che ironizza sul caos tamponi e invece di scusarsi per la confusione normativa e organizzativa, deride gli italiani. “Bisogna avere molta pazienza, se i cittadini stanno in coda per il Black Friday per comprare articolo di lusso o scontati, lo possono fare anche per i tamponi. Noi ci stiamo organizzando e abbiamo messo in campo risorse della Difesa. Non è la panacea di tutti i mali ma un concorso in più alle Asl”, ha detto ieri il generale Francesco Figliuolo, in visita a Torino (video).

La gaffe di Figliuolo sul Black Friday e i tentativi di rassicurazione

File a parte, su cui Figliuolo non solo non si è scusato, ma si è permesso anche di ironizzare, nulla di preciso è stato aggiunto alla questione della quarantena, su cui l’Italia attende delucidazioni da giorni. “Stiamo facendo anche ulteriori pensate, ma dobbiamo confrontarci col mondo scientifico. Abbiamo i tamponi Pcr e gli antigenici di ultima generazione. Si guarda anche ai salivari veloci, però c’è la paura dei falsi positivi. Con i mezzi oggi a disposizione faremo il massimo e metteremo in campo tutte le risorse della Difesa per dare un ulteriore supporto al sistema, che sta lavorando”.
Su Figliuolo si scatena anche l’ironia di Selvaggia Lucarelli: “L’empatia del generale Figliuolo nei confronti degli italiani abbandonati a casa e fuori dalle farmacie, vista l’incapacità del paese (e la sua, visto il ruolo) di gestire l’emergenza. Come se i tamponi per tutelare la propria salute e quella altrui fossero l’ultimo modello di Adidas”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *