Covid, nuovo decreto: discoteche chiuse fino al 31 gennaio. Ecco tutte le misure anti-contagio

giovedì 23 Dicembre 20:42 - di Mia Fenice
Covid

Green pass valido sei mesiobbligo di mascherina all’aperto anche in zona bianca, mascherina Ffp2 obbligatoria al cinema, al teatro, allo stadio, sui mezzi pubblici. Chiudono inoltre le discoteche fino al 31 gennaio. Sono le misure per arginare la diffusione della variante Omicron e dei contagi Covid contenute nel decreto Natale, che è stato approvato da Palazzo Chigi. Dopo la cabina di regia e il Consiglio dei ministri, il ministro della Salute presenta le nuove misure per contenere l’emergenza sanitaria.

Covid, Speranza: «Riduzione della durata del Green pass»

«Abbiamo approvato in Consiglio dei ministri – ha detto in conferenza stampa Roberto Speranza – un provvedimento importante che dispone una serie di interventi sanitari per provare a rispondere a crescita casi che riscontriamo nelle ultime giornate e che è figlia soprattutto dell’arrivo nel nostro Paese della variante Omicron. Il primo articolo di questo decreto approvato, all’unanimità prevede una riduzione del tempo di vigenza del Green pass che attualmente è nove mesi, le nuove evidenze emerse ci portano a ridurre questo arco temporale a sei mesi». Inoltre «le nostre autorità sanitarie sono a lavoro, grazie al parere espresso da Aifa, per ridurre anche il tempo che è previsto tra il completamento del ciclo vaccinale e la dose booster. Questo tempo è di cinque mesi ma l’orientamento delle autorità sanitarie, che sarà formalizzato domani, prevede la riduzione a quattro mesi». Speranza comunica che «la data in cui la durata del Green pass passa da nove a sei mesi è il primo di febbraio, questo per dare il tempo tecnico alla nostra macchina di poter mettere a punto quanto necessario».

Obbligo Ffp2 su treni, cinema, teatri ed eventi sportivi

E poi ancora. «Il provvedimento – ha continuato Speranza – prevede anche alcune misure che puntano a un rafforzamento significativo dell’uso delle mascherine. Numerosi studi scientifici che ogni giorno arrivano alla nostra attenzione confermano la grandissima importanza delle mascherine che cresce di fronte ad una variante ha una significativa capacità di aumentare il contagio. Le mascherine saranno obbligatorie anche all’aperto e prevediamo una disposizione che prevede la mascherina Ffp2 più protettiva in alcuni ambiti che sono: il trasporto a lunga percorrenza, il trasporto pubblico locale, i cinema, i teatri, i musei, gli eventi sportivi al chiuso e anche gli stadi».

 Super Green pass i luoghi dove si applica

Inoltre «con questo decreto noi estendiamo i luoghi dove si applica il super Green pass e in modo particolare ai musei, alle mostre, ai parchi tematici e di divertimento, ai centri ricreativi e sociali, alle sale gioco e scommesse, alla sale bingo. Lo estendiamo anche alla ristorazione al chiuso al banco. Fino al decreto precedente era previsto il Green pass rafforzato per la ristorazione al tavolo, con questo provvedimento la estendiamo anche alla ristorazione al banco».

Accesso Rsa a persone con booster o con 2 dosi e tampone

Il ministro ha poi annunciato le misure che riguardano le Rsa. «Un altro provvedimento importante che si mette in campo con questo decreto riguarda le Rsa, che, come noto, hanno rappresentato un punto di grande sofferenza negli ultimi mesi e abbiamo avuto perdite di vite dolorosissime. Intenzione del governo è proteggere il più possibile le Rsa, quindi l’accesso in queste strutture sarà consentito o a persone che avranno completato il ciclo vaccinale anche con il richiamo o nel caso di persone che non hanno completato il ciclo vaccinale sarà indispensabile anche un tampone negativo».

Divieto feste in piazza e stop discoteche fino a 31 gennaio

«Fino al 31 gennaio prossimo le attività di sale da ballo e discoteche e attività similari resteranno chiuse». E infine. «Il provvedimento prevede anche alcune misure che puntano ad una rafforzamento significativo dell’uso delle mascherine. Numerosi studi scientifici, che ogni giorno arrivano alla nostra attenzione, confermano la grandissima importanza delle mascherine che cresce di fronte ad una variante che ha una significativa capacità di aumentare il contagio. Le mascherine saranno quindi obbligatorie anche all’aperto».

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *