Covid, nuove regole per i viaggi in Europa: la Francia non accetta più i vaccinati

giovedì 16 Dicembre 13:58 - di Paolo Lami
vaccini bambini

Scattano le nuove regole anti Covid per i viaggi nella Ue. Non solo l’Italia, quindi, ha deciso una stretta alle frontiere.

Con la variante Omicron del Covid che sta velocemente prendendo piede e minaccia l’Europa, con i contagi che crescono di settimana in settimana, altri Paesi Ue decidono per nuove regole e restrizioni sui viaggi per limitare il rischio di diffusione della nuova variante Covid.

Dopo l’annuncio di Irlanda, Portogallo e Grecia – che ieri ha deciso che tutti i viaggiatori in arrivo nel Paese, sia vaccinati che non, da domenica prossima dovranno presentare un tampone molecolare con risultato negativo – è di oggi quello della Francia che vara una stretta ad arrivi e partenze da e per il Regno Unito.

La Francia rafforza i controlli per chi arriva dal Regno Unito, dove la nuova variante del Covid è in crescita e ieri è stato registrato il record di contagi dall’inizio della pandemia.

Potranno infatti entrare nel Paese dalla Gran Bretagna, a partire da sabato, solo i viaggiatori “residenti in Francia e i loro familiari”.

Gli spostamenti da e per la Gran Bretagna saranno limitati per tutti gli altri, sia non vaccinati che vaccinati, solo per “ragioni urgenti”, che non includono il turismo o il lavoro, si legge in un comunicato diffuso dal governo francese.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *