Selvaggia Lucarelli aggredita con una testata da un No Vax al Circo Massimo (video): “Non c’era polizia”

21 Nov 2021 16:43 - di Luca Maurelli

Selvaggia Lucarelli aggredita alla manifestazione no green pass e no vax a Roma, ieri, al Circo Massimo. La giornalista ha pubblicato su Twitter il video che documenta l’aggressione: un uomo si rivolge a Lucarelli in modo minaccioso prima di rifilarle una testata. “Ieri sono andata al Circo Massimo per la manifestazione no vax con cappello, occhiali, mascherina. Nessuno sapeva chi fossi. Per il solo fatto di chiedere ‘perché è qui oggi?’ sono stata aggredita in ogni modo possibile (denuncerò)”, scrive la giornalista. “Ah, e forse non è chiaro. La testata era a me. Aggiungo che tutto questo è stato possibile grazie alla totale assenza delle forze dell’ordine nell’area del circo massimo. (erano solo fuori, ben distanti dai manifestanti)”.

La testata a Selvaggia Lucarelli dal No Vax

Nel video postato si vede un uomo che usa modi violenti e dà una testata alla giornalista o almeno al suo telefono o alla sua telecamera: lo spiega lei stessa, rispondendo a un utente (“Forse non le è chiaro, la testata era a me”). E in un altro tweet aggiunge: “Tutto questo è stato possibile grazie alla totale assenza delle forze dell’ordine nell’area del circo massimo (erano solo fuori, ben distanti dai manifestanti)”. Molti i messaggi di solidarietà per la giornalista vittima di questa grave aggressione, ma anche qualche critica.

“Sono arrabbiati loro che non sono vaccinati. Cosa dovremmo dire noi che ci siamo vaccinati? abbiamo le loro stesse limitazioni e pure rischiamo di tornare in lockdown. Mi sono rotta di essere presa in giro da questa gente tra l’altro maleducata e ignorante”.

“Selvaggia, lo chiedo davvero col cuore in mano: non date più spazio a questi disagiati violenti. Meno pubblicità gli si fa, meglio è. Lasciateli scomparire nell’oblio. Lo so che l’oblio non fa bene ai giornali e alle views, ma nemmeno ‘sta roba tossica a noi”.

La critica arriva da chi ha ritenuto scorretto il camuffamento: “Però travestirsi per andare a una manifestazione contro il green pass e chiedere perché è qui oggi è il massimo. Adesso ho capito perché esiste l’ordine dei giornalisti”.

Il video postato su Twitter

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA