Reddito di cittadinanza allo scommettitore on-line, l’ira della Santanché: “Vergogna!” (video)

sabato 6 Novembre 8:02 - di Lucio Meo

In collegamento c’è l’ex percettore del reddito di cittadinanza, abituale scommettitore on line beccato e alleggerito del sussidio, che difende se stesso e la misura voluta dai grillini, ma Daniela Santanchè, esponente di Fratelli d’Italia, non prova alcuna compassione, anzi. Nel corso della puntata dell’Aria che Tira, su La7, denuncia la vergogna del reddito dato a chi per anni ha scialacquato i propri averi per scommettere senza fare nulla per cercarsi un lavoro. “Un disoccupato ha i soldi per scommettere e chiede il reddito? C’è chi non ha i soldi per comprare il pane, non per giocare online, siamo seri!”.

Reddito di cittadinanza, lo scontro Santanché-De Masi

Il “poverello” spiega che lo Stato gli contesta proventi per 77mila euro. “Ma vi rendete conto, un disoccupato…”. Al grido di “vergogna” non si unisce il professor De Masi, storico sostenitore del M5S, secondo il quale “se ha truffato ha rubato, ha ragione, pagherà con una pena dai 4 ai 6 anni”. E la Santanché: “Ma ha una faccia di tolla, è una vergogna, uno che non lavorava e scommetteva aveva il reddito di cittadinanza!“. Un dibattito surreale, quello con lo scommettitore, ma anche con il sociologo vicino ai grillini. “Si confondono le politiche attive sul lavoro con chi non può lavorare, noi abbiamo proposto un assegno di solidarietà a coloro che non possono lavorare, è la ratio del reddito di cittadinanza che non tiene ed è sbagliato l’impianto”. Ma De Masi, e lo scommettitore on line, non sono d’accordo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *