Manovra, Salvini: «In settimana un tavolo del centrodestra. Ci muoveremo compatti»

lunedì 29 Novembre 13:05 - di Redazione

La manovra è  il primo banco di prova per la compattezza del centrodestra.  “Proporrò questa settimana un incontro del centrodestra. Dobbiamo avere una posizione comune prima dell’avvio del voto sulla manovra”. L’annuncio è di Matteo Salvini che nel corso di una conferenza stampa alla Camera annuncia un tavolo ad hoc con gli alleati.  “Sul taglio del reddito ai furbetti del reddito – aggiunge – penso che potremo essere d’accordo. Anche con qualcuno fuori dal centrodestra”.

Salvini: centrodestra compatto sulla manovra

Sulla partita del Quirinale, protagonista assoluta dell’attualità politica, il leader leghista dice di condividere pienamente la linea del Cavaliere. “Apprezzo  le parole di Berlusconi,. Il presidente del Consiglio sta lavorando bene. E mi auguro che vada avanti a lungo, lavorando bene da presidente del Consiglio”.

“Bene Berlusconi sul Quirinale. Draghi resti premier”

Il leader azzurro, riunendo il partito, ha espresso alla luce del sole l’auspicio che Draghi resti al timone di Palazzo Chigi fino al 2023. Fino all’uscita dall’emergenza della pandemia. Oltre a essere impegnato in prima persona nella scalata al Colle, Berlusconi teme, non da oggi, una crisi di governo che porterebbe alle elezioni anticipate senza aver  risolto la crociata contro il covid.

“Lavoriamo per il nucleare pulito”

Durante l’incontro con i giornalisti per fare il punto sulla manovra, Salvini ha rilanciato il tema del nucleare. Nucleare pulito. “Un conto erano le centrali alla Chernobyl, non stiamo più parlando di quello”, chiarisce subito il leader leghista. “Nella Ue ce ne sono più di cento e noi siamo tra i pochi che restano fuori dal nucleare. Mi auguro che gli italiani risalgano sul treno”. L’obiettivo è quello di agganciare l’Italia e la produzione di energia al resto dell’Europa.

Obiettivo: la sovranità nazionale sulla produzione di energia

“Abbiamo fatto bene a fermare il vecchio nucleare, quello con le scorie, ma ora è diverso”.  Il nucleare pulito di quarta generazione, invece, è ecocompatibile. La Lega, come già annunciato, “proporrà al governo di inserire il  tema nella manovra economica”. Così Matteo Salvini, parlando in conferenza stampa alla Camera, convocata per fare il punto sulla legge di manovra, rilancia il tema del nucleare come forma di approviggionamento “su cui bisogna iniziare a lavorare in prospettiva. Per avere una sovranità nazionale come hanno per esempio in Francia“.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *