Le “Iene” provano a metter pace tra Salvini e Ghali. L’idea è buona, ma non finisce bene

venerdì 12 Novembre 18:24 - di Federica Argento
Salvini Ghali le Iene
Sulla lite tra Salvini e Ghali provano a mettere pace Le Iene nel servizio che andrà in onda venerdì, questa sera. Dopo le scintille in tribuna a San Siro durante il derby Milan-Inter l’inviato Stefano Corti ha preso un’iniziativa: ha raggiunto il rapper e il politico in due momenti diversi: a Ghali, che era a Milano, ha chiesto di firmare una maglietta della nazionale tunisina con i nomi di entrambi;e a Salvini, che era in Calabria per ringraziare gli elettori della Lega, ha chiesto di indossarla come gesto distensivo. Ghali ha autografato la maglietta “della distensione” e il leader della Lega ha accettato il regalo da parte del cantante, scrive il Tgcom24. Entrambi, con l’inviato, hanno poi commentato la vicenda. Scoppiata la pace? In un primo momento sembrava, ma poi non è affatto finita bene.

Pace fatta tra Salvini e Ghali? Le Iene hanno un’idea…

Sarà il servizio in onda stasera a Le Iene, in prima serata su Italia1 a charire lo stato dell’arte tra i due litiganti dopo le scintille in tribuna a San Siro durante il derby Milan-Inter. Durante il servizio, queste sono state le parole del rapper anticipate dal sito Le Iene. “C’è questo video in cui ti sei risentito con Salvini e volevamo capire che cosa è scattato”: è la domanda a cui Ghali risponde: “Non è scattato niente”. Chiunque con un minimo di cervello, al posto mio, trovandosi davanti a un personaggio del genere, l’avrebbe fatto”.

Le Iene e la maglia della nazionale firmata da Ghali. La reazione di Salvini

Al pareggio del Milan “stavo esultando anche io in realtà, poi mi sono girato e quando l’ho visto (Salvini, ndr) mi sono riapparse in mente tante immagini e mi è sembrata una grandissima presa per il c**o. Quello che gli ho detto lui lo sa benissimo, le persone che mi erano di fianco hanno sentito. Però di fronte a un personaggio del genere non sono riuscito a starmene zitto, anche se non era il contesto giusto. Ti ripeto, è stata una cosa impulsiva e basta”. Insomma, da questi stralci anticipati dalle Iene non è molto chiaro come andrà a finire.

“Gli scrivi una dedica?”

Quello che si sa è che il rapper ha firmato la maglietta della Tunisia per farla portare a Salvini come calumet della pace. L’inviato Corti gli chiede: “Gli metti anche una dedichina?”. Risposta: “La mia firma basta e avanza, penso sia un messaggio abbastanza ok”. Cambio scena, il gioranlista va da Salvini:  “Ti abbiamo portato la maglietta della Tunisia, della nazionale tunisina, firmata da Ghali”. E’ una XL, il leader della Lega si offende, bonariamente:“A parte il fatto che io sono una L, perché sono sceso a 86 (Kg), XL è offensivo!”. Indossa la t-shirt sopra la sua giacca, ma poi aggiunge:  “Questa la do a mio figlio che ne sarà contento. È un momento così complicato per gli italiani che perder tempo a insultarsi allo stadio… uno, basta, chiede scusa e amici come prima”. Ma il seguito, lascia intendere il sito delle Iene non sarebbe stato così amichevole. Il rapper sembra abbia provato a sminuire il caso: “Non è successo niente”. Poi però avrebbe speso parole più pesanti.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *