“In tv devi fare il pazzo”. L’assurda strategia suggerita a Conte dal duo Casalino-Travaglio

11 Nov 2021 8:04 - di Marta Lima
Conte e la nuova linea in tv

“Ma mi faccia il piacere!”, aveva sbottato contro un giornalista. Oggi sui giornali si commenta il Conte “furioso” andato in scena l’altra sera su La7, con Marco Travaglio nella solita veste di incensatore del suo pupillo. “Ha fatta bene a reagire così, le critiche al Conte forlaniano, di Selvaggia Lucarelli e prima ancora di Padellaro, erano giuste e lui da uomo intelligente lo ha capito e modificato la sua comunicazione”, scrive il direttore, in risposta a una mail traboccante di entusiamo per l’ex premier di una lettrice. La linea è questa, dunque: andare in tv e dare di matto, più che provare a elaborare una proposta, un contenuto, un progetto politico. Lo conferma anche un articolo del “Foglio”, che oggi, senza citarlo ma evocandolo fin troppo esplicitamente, fa trapelare la grande regia comumicativa dell’intramontabile Rocco Casalino, tornato in auge come ai tempi in cui faceva lui le conferenze stampa a Palazzo Chigi.

Conte in versione Kombat anche in tv

“Ogni tanto deve sbroccare”. “Se a volte se fa un po’ il pazzo e alza i toni fa bene”. Il “Foglio” riporta alcuni dei suggerimenti che vengono rivolti a Giuseppe Conte dai grillini e riporta il parere di alcuni parlamentari del M5S, “categoria che vive di cattivi umori e recriminazioni, che tratteggiano un futuro a tinte fosche per Conte”. “L’appuntamento con l’elezione del capo dello stato assume contorni da big bang per il Movimento, la prima forza del Parlamento, che al momento brancola nel buio”, scrive il quotidiano fondato da Giuliano Ferrara.

“L’altra sera, durante l’assemblea congiunta, l’ex premier ha annunciato che d’ora in poi starà una volta a settimana a disposizione dei parlamentari ricevendoli alla Camera e al Senato. Per conoscerli e ascoltarli. Uno sportello d’ascolto che ha lasciato un po’ tutti interdetti: “E allora cosa la paghiamo a fare la sede?”, scrive il Foglio. Che poi delinea la nuova strategia Kombat e le prossime mosse del leader. “Una serie di incastri che dovranno portare il Movimento alla corsa per il Colle, al via a gennaio. Il match della vita per il Conte- leader. Che ora sembra intenzionato a cambiare pelle. Tirando fuori gli artigli”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA