Aereo marocchino fa scalo in Spagna per una finta emergenza: all’atterraggio fuggono in 20

sabato 6 Novembre 13:30 - di Davide Ventola
aereo marocchino

Un inedito modo per arrivare in Europa in maniera clandestina dall’Africa è stato realizzato ieri a Palma de Maiorca. Il volo marocchino atterrato ieri all’aeroporto di Palma di Maiorca, uno dei più trafficati della Spagna nell’arcipelago delle Baleari, ha paralizzato lo scalo, lasciandolo chiuso per quasi quattro ore. Una ventina di passeggeri dell’aereo marocchino, atterrato in emergenza, sono usciti dal velivolo facendo perdere le proprie tracce. Si indaga su un’ipotesi di immigrazione illegale.

Il velivolo, in volo tra Casablanca e Istanbul, è stato fatto atterrare a Palma di Maiorca a causa del presunto malore di un passeggero, ha detto la Guardia Civil all’Afp. Durante l’evacuazione del presunto viaggiatore malato, una ventina di passeggeri ha colto l’occasione per scappare dall’aereo sulla pista e far perdere le proprie tracce. L’uomo ha finto un “coma diabetico”.

Secondo il quotidiano El Pais, gli inquirenti ipotizzano che si sia trattato di uno stratagemma per entrare illegalmente in Spagna. Il passeggero che aveva accusato il malore è stato portato in ospedale, dove è stato dichiarato in perfetta salute e arrestato dalla polizia per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Secondo il quotidiano sarebbero state arrestate cinque persone, mentre tra quelle riuscite a fuggire c’è anche uno dei passeggeri che aveva accompagnato il presunto malato in ospedale. Secondo l’applicazione FlightRadar24, l’aereo era un Airbus A320 della Air Arabia Maroc in volo tra Casablanca e Istanbul.

Per tutta la notte pattuglie della Polizia di Stato e della Guardia Civil hanno setacciato i dintorni dell’aeroporto e finora hanno arrestato 11 persone. Un gruppo è stato trovato nella zona di Sa Cabana, nel comune di Marratxí, a 13 chilometri dall’aeroporto. Altri sono stati arrestati nei pressi dello scalo. Queste 11 persone restano in stato di fermo nei locali della Polizia di Stato di Palma, che ha aperto un’inchiesta sull’accaduto. Proseguono le ricerche della dozzina di persone stimate dalla polizia che continuano a fuggire.

In base alle conseguenze per l’aereo marocchino “dirottato”, 13 aerei diretti a Palma de Maiorca sono stati dirottati su altri aeroporti e 16 voli in partenza hanno subito ritardi significativi, secondo le autorità aeroportuali. L’aeroporto ha riaperto intorno alla mezzanotte di dopo circa quattro ore di chiusura.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *