Sorpresa: è comunista e antifascista Capitani, il “No Vax” che ha insultato la senatrice Segre

domenica 17 Ottobre 19:11 - di Lucio Meo

E’ comunista e antifascista, per sua stessa definizione, Gian Marco Capitani, il leader della protesta No Vax e Nop Green Pass che ha insultato la senatrice Liliana Segre, simbolo della Shoah: “Una donna che ricopre un seggio che non dovrebbe e che dovrebbe sparire da dove è”, aveva detto due giorni fa, da un palco di Bologna colui che capeggia il movimento di protesta “Primum non nocere”. Capitani ha poi scritto una lettera aperta alla Segre per provare a giustificarsi: “Nell’impeto del momento ho detto che ‘Lei dovrebbe sparire da dov’è’. Il termine ‘sparire’ è stato certamente infelice e mi dispiace non essermi espresso in modo più appropriato”, ma “la mia opinione è semplicemente legata al ruolo di presidenza della commissione per il contrasto dell’intolleranza da Lei ricoperto. In quel ruolo ritengo che Lei abbia il dovere di esprimersi contro ogni violenza, anche se è rivolta a chi non la pensa come Lei”. Poi spiegava di non aver mai negato la Shoah e di non essere antisemita. Invano, perché la Segre non solo non ha accettato le scuse ma ha preferito non rispondergli neanche.

Il comunista antifascista Capitani che infiamma i No Vax

Alla faccia di chi dice che i No Vax e i No Green Pass sono tutti di destra o fascisti, Gian Marco Capitani è un ingegnere con la passione della politica, ma a sinistra. Lo scorso 25 aprile scorso celebrava la giornata antifascista dal palco di Bologna ricordando che un “sono le azioni che compiamo che ci qualificano, il nazista è tale anche se indossa la camicia rossa”.  Da sempre un No vax convinto, aveva definito la legge Lorenzin sui vaccini “la prima legge razziale del dopoguerra”. Sulla sua bacheca i canti degli Intillimani, slogan di sinistra, parole di indignazioni per la destra di Salvini e Meloni. Almeno lui Formigli non potrà accollarlo a Fratelli d’Italia…

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *