La rivincita del Latino si gioca in Inghilterra. Boris Johnson in controtendenza

martedì 12 Ottobre 20:20 - di Antonio Saccà
Latino inglesi

Una notizia talmente incredibile che si stenta a considerarla vera. Come nei casi di eccessiva felicità restiamo sulla difensiva per non tramortire di gioia. Da decenni ormai  la civiltà culturale è fiaccata, quasi ci si vergogna a pretendere rispetto per la qualità della scrittura, dell’esecuzione musicale e quant’altro: la canzonetta ha sostituito l’Opera, l’articolo il libro, esistono angoli stimabilissimi, ma, davvero, angolini, puntini, manca ogni rapporto tra popolo ed arte, popolo e cultura. Non c’è mai stato? E’ impossibile? Non credo.

In ogni caso occorre salvare la cultura e no renderla scadente per contentare il compratore di massa. Che è avvenuto di sbalorditivo, in controtendenza? Da non credere. Il Presidente del Consiglio della Gran Bretagna, il Premier Boris Johnson ha reso la lingua latina una lingua da studiare oggi, da scrivere, da parlare, da vivere. E’ un evento, lo sarà per pochi, sarà percepito da pochi, ma è un evento strabiliante. La prima volta che accade una ripresa della cultura umanistica. Una rivoluzione.

Se veramente tra anni potremo parlare con degli studenti di Lucrezio, di Lucano, di Sallustio, di Ovidio. Ma qualcuno si rende conto che noi stiamo uccidendo noi stessi uccidendo in  noi tutta la nostra civiltà; che noi non esisteremmo e non esisteremo  se non riprendiamo i greci ed i romani! E’ come avere miniere sotterrate. Non rifonderemo l’orgoglio europeo se non apriremo i forzieri greci e romani, ed oltre. Non è un passato morto, è un passato eterno. Agiremmo in modo più orgoglioso se conoscessimo chi siamo stati;non consentiremmo di essere colonizzati,  terra di conquista, non faremmo della ospitalità alberghiera il nostro scopo. Sia che sia, è la migliore notizia dopo la caduta del muro di Berlino. E’ la caduta del muro dell’ignoranza. Chi sa, ma non credo , troppo sogno, se anche in Italia, il latino, no, meglio non illudersi, il latino in Italia  leggerlo di nascosto e non dirlo. Dopo aver fatto il vaccino contro il Virus Humanisticus causa di una infezione mortale, la Cultura! Viva la società tecnico-scientifica, ma non inoltriamoci in essa a mente vuota. Credetemi non fa male leggere Orazio. Chi era Orazio? Rivolgersi agli inglesi!

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *