John Le Carré, esce “Silverview”. Il romanzo postumo del maestro britannico delle spy-stories

martedì 12 Ottobre 14:06 - di Fortunata Cerri
Le Carré

Julian Lawndsley, banchiere della City, a 33 anni lascia Londra per aprire una libreria a Silverview, una piccola città di mare sulla costa inglese, nell’Est Anglia. «Ho abbandonato lo scintillio dell’oro per il profumo della carta stampa», dichiara il giovane finanziere, e la sua Porsche per una Land Cruise. È lui il protagonista del romanzo postumo di John Le Carré, il maestro britannico delle spy-stories scomparso il 12 dicembre 2020 all’età di 89 anni. Si intitola Silverview e nel Regno Unito e negli Usa il libo verrà pubblicato dall’editore Viking giovedì 14 ottobre. In Italia il romanzo uscirà per Mondadori, come tutti i libri di Le Carré, nel febbraio 2022.

Esce il romanzo postumo di John Le Carré

Dopo pochi mesi dall’apertura della libreria, Lawndsley riceve la visita di uno straniero, un emigrato polacco, Edward Avon, che presto si rivela essere un agente in pensione dell’MI6, il servizio segreto inglese. “Sono un bastardo britannico”, annuncia con la sua voce elegante, «in pensione, un ex accademico di nessun merito e con tanti lavori saltuari alle spalle». Edward sostiene di aver conosciuto a scuola il padre di Julian. Nel frattempo una spia a Londra viene avvertita di una pericolosa fuga di notizie e le sue indagini lo portano al rifugio sul mare di Julian.

Silverview è il 26esimo romanzo di Le Carré

Silverview è il 26esimo romanzo del pioniere della letteratura spionistica, portato a termine da Le Carré (David John Moore Cornwell era il vero nome) pochi mesi prima della sua morte, quando aveva dato anche l’autorizzazione alla stampa. L’autore di tanti bestseller, a partire da La spia che venne dal freddo, aveva iniziato il manoscritto già sei anni fa, parallelamente alla stesura di Un passato da spia (2017) e La spia corre sul campo (2019).

«Libro potente e feroce»

«Il libro è potente, lirico e feroce allo stesso tempo, e indaga nell’anima del moderno servizio segreto di intelligence. È un romanzo finale superbo e appropriato», ha detto il figlio più giovane di John Le Carrè, Nick Cornwell, anche lui scrittore che si firma sotto lo pseudonimo di Nick Harkaway.

Silverview è l’unico romanzo completo e integrale rimasto inedito al momento della sua morte, ha fatto sapere Johnny Geller, agente letterario di Le Carré, pur precisando: «Stiamo trovando sempre più cose e ci sono altri progetti a cui stiamo pensando, perché stava scrivendo qualcos’altro nell’ora della sua morte».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *