Il governo ritira i banchi a rotelle. Meloni: una “genialata” pericolosa. Grillini furiosi: è una balla

lunedì 4 Ottobre 11:27 - di Stefania Campitelli

Banchi a rotelle anti-covid addio. Verranno ritirati dal governo perché a rischio incendio. La pessima fine della ‘genialata’ targata Azzolina e Arcuri è l’ultima tegola sulla gestione commissariale del governo Conte. E della fallimentare esperienza ministeriale della grillina. Occhioni truccati e immancabile rossetto fuoco.

I banchi a rotelle della Azzolina sono pericolosi

La notizia del ritiro dei fatidici banchi a rotelle monoposto per e scuola è di 24 ore fa. Subito commentata con amara ironia da Giorgia Meloni in un tweet. Nel quale viene riproposto con una grafica il titolo eloquente del Giornale.  “L’ultimo flop dei banchi di Arcuri: sono a rischio incendio”.

Meloni: ricordate la genialata del duo Azzolina Arcuri?

“Ricordate la “genialata” dei banchi a rotelle, tanto esaltata e decantata dal duo Azzolina e Arcuri?”, scrive la leader di Fratelli d’Italia. ” Sono stati considerati non idonei alle norme antincendio. E quindi dovranno essere immediatamente ritirati dalle scuole. Milioni di euro degli italiani gettati al vento. Chissà se il mainstream tanto caro alla sinistra deciderà di fare un’inchiesta su questo imperdonabile spreco di denaro pubblico fatto dal governo giallo-rosso…”.

Il ritiro costerà 173mila euro

Già un anno fa molti presidi avevano storto il  naso all’arrivo dei banchi. Per le dimensioni eccessive e per il materiale scadente. In molti li avevano accantonati. Oggi si scopre addirittura che non rispettavano nemmeno le norme antincendio. Tanto che il  il generale Francesco Paolo Figliuolo,  come riporta il Tempo, dopo un vertice con il ministro dell’Istruzione dello scorso 6 luglio, ha deciso di ritirarli. Con una determina del 21 settembre scorso. Un’operazione costosa. Lo Stato per portarli via dovrà sborsare 173mila euro.

La svolta di Bianchi:  roba del passato

Anche il Corriere della Sera si occupa del caso. Ricordando le 13 aziende che si aggiudicarono il bando. Tra cui la Nautilus, i cui banchi  – scrive il quotidiano –  non sono a norma di legge. Motivo peril quale pochi giorni fa il ministro Bianchi ha definito i banchi una cartolina dal passato.

La Azzolina perde le staffe: è una fake news

Un epilogo imbarazzante che brucia. Tanto che la Azzolina replica stizzita alla Meloni. “Non ne azzecca una”, scrive nervosa l’ex ministra grillina. “Nessun banco a rotelle è stato ritirato. Più che pensare agli arredi scolastici ordinati dai Dirigenti scolastici e scrivere falsità, è meglio che guardi ai fatti gravi emersi negli ultimi giorni dall’inchiesta di Fanpag”. La miglior difesa è l’attacco, deve  aver pensato l’ex ministra delle gaffe e degli scivoloni.

5Stelle nel pallone attaccano FdI

Identica la tecnica del partito di Di Maio e Conte. Che tentano il processo alla leader di Fratelli d’Italia. “Per certi versi, la comprendiamo pure. Le ultime inchieste giornalistiche sulle simpatie naziste e antisemite nel suo partito, la staranno un po’ innervosendo”. Giorgia – dicono – ha preso “l’ennesima cantonata. Anzi, peggio, ha avvelenato il dibattito pubblico con le solite balle, le solite fake news, le solite cantilene puerili, puntualmente rilanciate da certi Tg che nelle bugie sguazzano da anni, ormai”. Insomma la notizia del ritiro dei banchi targati Azzolina sarebbe falsa, frutto  di un complotto, o gomblotto come preferite.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *