FdI rilancia la petizione per le dimissioni della Lamorgese: «Non garantisce la sicurezza»

giovedì 14 Ottobre 20:36 - di Sveva Ferri
lamorgese

«Non puoi garantire sicurezza? Non puoi fare il ministro dell’Interno». Dopo i fatti di sabato a Roma (e non solo), FdI ribadisce la richiesta di dimissioni del ministro dell’Interno, rilanciando anche la petizione “Sfiduciamo Lamorgese”. «Violenza di piazza, assalto annunciato alla Cgil, aumento dell’immigrazione clandestina, rave party illegali e scarso controllo del territorio. È arrivato il momento di sostituire il ministro degli Interni», si legge nel testo della petizione, che si può firmare anche online sul sito di Fratelli d’Italia.

Meloni: «Lamorgese non garantisce sicurezza, non può fare il ministro»

«Dopo lo scandaloso caso del rave party di ferragosto, la Lamorgese conferma la sua linea di condotta: se si accorge del reato, te lo fa portare a termine», ha scritto Giorgia Meloni sulla sua pagina Facebook, chiedendo: «Un ministro dell’Interno che non interviene perché “sarebbe stato pericoloso”, quale sicurezza dovrebbe garantire ai cittadini?». «La gestione dell’ordine pubblico durante l’assalto alla Cgil è l’ennesima dimostrazione della sua inadeguatezza: non puoi garantire sicurezza? Non puoi fare il Ministro dell’Interno», ha quindi concluso la leader di FdI, rilanciando la petizione. A Torino, dove si trovava per un comizio elettorale a sostegno di Paolo Damilano, Meloni si era detta «preoccupata», rispospondendo a chi le chiedeva se lo fosse per possibili violenze domani, nel giorno dell’introduzione del Green pass obbligatorio: «Finché c’è Lamorgese al ministero dell’Interno sono molto preoccupata, perché la Lamorgese non sa fare il suo lavoro».

Lollobrigida: «Il ministro non ha raccontato la verità»

È stato poi il capogruppo di FdI alla Camera, Francesco Lollobrigida, a ricordare, ai microfoni del Tg1, che «al ministro Lamorgese abbiamo chiesto di raccontare la verità sui gravissimi fatti accaduti sabato 9 ottobre. Non lo ha fatto. Crediamo – ha concluso – che in Italia ci sia il tentativo di distogliere i cittadini dalla possibilità di scegliere democraticamente».

Salvini: «Da Lamorgese gestione fallimentare sotto tutti i punti di vista»

In giornata, poi, anche Matteo Salvini ha avvertito che siamo di fronte a una «fallimentare gestione dell’ordine pubblico, qua c’è un ministro che o inizia a fare il ministro o si deve dimettere». «Garantire sicurezza degli italiani è fondamentale, soprattutto in giorni delicati come questi», ha detto il leader della Lega, aggiungendo di ritenere «molto semplicemente che l’attuale ministro dell’Interno non sia all’altezza di una situazione così delicata come questa». «Io guardo i dati. La gestione della Lamorgese – ha concluso Salvini – è fallimentare da tutti i punti di vista».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *