FdI: “Revocate quel premio a Oliviero Toscani. È un’offesa alle vittime di Ponte Morandi e agli italiani”

sabato 23 Ottobre 18:41 - di Redazione
Oliviero Toscani

«La Regione Toscana e il Comune di Firenze revochino il premio alla carriera al fotografo Oliviero Toscani” previsto durante la rassegna Florence Biennale, che si è aperta oggi alla Fortezza da Basso. Quel premio è “un’offesa alle vittime del ponte Morandi e agli italiani», sostengono gli esponenti di Fratelli d’Italia Francesco Torselli e Alessandro Draghi, rispettivamente capogruppo in Consiglio regionale e a Palazzo Vecchio.

La nota di Alessandro Draghi e Francesco Torselli

«Incredibile” Oliviero Toscani – il fotografo blasonato dai radical chic. E conosciuto soprattutto per le sue gaffe ed offese, anziché per le sue opere artistiche – ha ricevuto il premio alla carriera da Florence Biennale. La mostra di arte contemporanea e design patrocinata anche da Comune di Firenze e Regione Toscana. Non basterebbe un libro intero per raccogliere tutte le indecenti cadute di stile collezionate dal fotografo. Toscani è quello che in merito alla tragedia del crollo del Morandi a Genova disse: ‘Ma a chi interessa che caschi un ponte?‘; è quello che definì la Chiesa un ‘club sadomaso all’avanguardia’; è quello che diede ai veneti degli ‘ubriaconi atavici’; e infine è quello che, ad inizio anno, disse che Giorgia Meloni veniva votata solo da qualche ‘ignorante poco istruito’. Premiarlo per la sua carriera è un’offesa alle vittime del Morandi e a tutti gli italiani. Ci auguriamo che Regione Toscana e Comune di Firenze si ricredano, e revochino il premio al fotografo».

Contro il premio a Oliviero Toscani, i vertici toscani di FdI

“Riteniamo grave regalare una tale risonanza ad un personaggio di tale natura. Le manifestazioni di questo tipo dovrebbero dare più spazio ai giovani talenti e non a pagliacci che, con il loro modo di fare, svalutano un’arte come la fotografia”, concludono Francesco Torselli e Alessandro Draghi.

Durante la rassegna Florence Biennale oltre al fotografo milanese riceveranno i premi alla carriera (“Leonardo da Vinci” per il Design e “Lorenzo il Magnifico” per l’Arte) la stilista e attivista inglese Vivienne Westwood e l’artista piemontese Michelangelo Pistoletto, esponente della cosiddetta Arte povera’,

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *