Sparate a Renzi! Minacce durante il comizio di Conte che prima fa finta di nulla e poi ci ripensa (video)

giovedì 16 Settembre 17:41 - di Redazione
Renzi Conte

Diventano un caso politico le minacce a Matteo Renzi da parte degli attivisti  del M5S presenti a Montevarchi a un comizio di Giuseppe Conte. Conte era alle prese con una sorta di intervista con il giornalista Andrea Scanzi e quando ha fatto riferimento al leader di Italia sono piovuti insulti contro Renzi: “Fatelo fuori” e “Sparategli“.

Teresa Bellanova: Conte tace e non condanna le minacce

«Conte tace e non condanna le minacce – tuona su Facebook Teresa Bellanova – E che dicono Rai e La7 che invitano Scanzi come opinionista indipendente? Che scandalo!». Anche la senatrice Pd Valeria Fedeli esprime solidarietà a Renzi e chiede a Conte di scusarsi. E Maria Elena Boschi protesta su Twitter: “Un giornalista pagato da Rai e La7 fa campagna elettorale in piazza a fianco di un ex premier, che assiste silente agli insulti e alle minacce di morte contro Matteo Renzi. Questo è il nuovo corso dei Cinque Stelle? Vergogna”.

Scalfarotto: rispondono con l’odio alla nostra posizione politica

Da parte degli esponenti di Italia Viva è un coro: Conte prenda le distanze. Il sottosegretario all’Interno Ivan Scalfarotto (Italia Viva) è durissimo: “‘Fatelo fuori’ e ‘sparategli’ sono il passo che segue al ‘cordone sanitario’ e alle altre amenità che abbiamo sin qui sentito su Matteo Renzi. Davanti all’evidenza di una posizione politica chiarissima – quella per cui non era Giuseppe Conte la persona più indicata a governare l’Italia in questo momento straordinario – si risponde con le minacce e con l’odio. Noi andiamo a testa altissima, con la consapevolezza di aver fatto come sempre ciò che andava fatto nel superiore interesse del Paese”.

L’involuta presa di distanza di Giuseppe Conte

E finalmente l’ex premier, dinanzi alle pressanti richieste che provengono anche dal Pd, fa la sua mossa. “In queste ore esponenti di Italia Viva – scrive Conte su Fb – hanno postato un breve video che riprende parte del mio dialogo avuto con i cittadini di Montevarchi. La didascalia che accompagna il video suggerisce che tra i cittadini venuti ad ascoltarmi si sia levata una frase minatoria indirizzata al leader di Italia Viva. Prendo le distanze e condanno fermamente queste frasi e questi atteggiamenti verbali che nulla hanno a che vedere con il modo di far politica mio personale e dell’intero Movimento 5 Stelle”. Solo che il video non “suggerisce”. Il video fa sentire bene che le minacce ci sono state. Conte avrebbe potuto usare una formula meno involuta per prendere le distanze.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *