Rave party, Del Debbio dà una legnata alla Lamorgese: «Ministro, umilmente le dico…» (video)

venerdì 17 Settembre 11:02 - di Federica Argento
Del Debbio

Con due parole  a Dritto e Rovescio il conduttore Paolo Del Debbio inchioda il ministro Lamorgese in poche battute sul rave party dello scandalo per il quale FdI ha chiesto le dimissioni della titolare del Viminale.  Nella puntata del 16 settembre torna sull’intervento in aula di Luciana Lamorgese in settimana. Intervento imbarazzante in cui si è giustificata di tutto in modo molto traballante. Chiamata da Fratelli d’Italia a rispondere dello scempio di Viterbo, la ministra non ha affatto convinto. E Del Debbio spiega alla sua maniera in modo semplice e diretto che un modo c’era per evitare le scene che si sono viste.  Un omicidio, feriti, ricoverati in coma etilico e droga a volontà.

Del Debbio alla Lamorgese: “Ministro le suggerisco…”

Del Debbio in particolare focalizza una questione:  il fatto che i camper dei partecipanti alla festa, per quanto individuati prima dell’inizio, non siano stati fermati: “Voglio suggerire al ministro Lamorgese, molto umilmente dalla mia modestissima posizione, che un modo c’era per fermare quei camper: bastava guardare cosa c’era dentro quei camper. Li avrebbero portati tutti in questura: erano pieni di roba che non potevano portare”. E’ in effetti uno dei tanti anelli deboli della questione.

“Non si è fatto quello che si poteva fare”

Ancora: “Lei ha informazioni? No, non le ha – chiede alla Lamorgese- : è noto che quando sono arrivati, non è che abbiano comprato la roba lì. La roba la hanno portata dai loro Paesi. Manca legalità da entrambi i lati. DA un lato c’è una situazione in cui si lascia fare in un caso. E nell’altro non si fa quello che si doveva fare per evitare che succedesse”, conclude Del Debbio in maniera molto lineare. E ha fatto bene ad inchiodare l’inerzia – per usare un eufemismo- della ministra. A sentirla parlare in Aula sembrava che parlasse di altro, come se quelle immagini devastanti che provenivano dalla Tuscia fossero un’altra cosa, un altro film. A sentir lei sembrava quasi che il rave party illegale nel Viterbese, fosse stato una sorta di allegra scampagnata di campeggiatori della domenica. Ricordiamo quelle immagini, riproposte in trasmissione. Con migliaia di persone arrivate indisturbate da ogni parte d’Europa: Lamorgese ha usato un’immagine infelice: «famiglie con bambini». Imbarazzante.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *