Trattativa Stato-Rave, FdI: «Roba da far traballare il governo, Lamorgese smentisca o si dimetta»

martedì 7 Settembre 18:38 - di Luciana Delli Colli
lamorgese rave

In «condizioni normali» un caso come quello della «trattativa Stato-rave» non solo porterebbe «alle dimissioni del ministro dell’Interno, ma farebbe traballare l’intero governo». Giorgia Meloni interviene sulle rivelazioni del quotidiano La Verità, secondo le quali i camper dei partecipanti al rave di Valentano avrebbe ricevuto una “scorta” delle forze di polizia, che avrebbero avuto l’ordine di «monitorare il traffico e non di bloccarlo». Per questo per FdI, in assenza di una smentita sull’accoglienza riservata al rave, il ministro Luciana Lamorgese dovrebbe dimettersi. Il fatto è, però, che a giornata ampiamente inoltrata non si è avuta notizia né di smentite né di commenti da parte del ministro.

Meloni: «Una situazione da far traballare il governo»

«Gravissima la trattativa Stato-rave illegale scoperchiata dal quotidiano La Verità. Mentre il governo limita le libertà costituzionali di cittadini imprese e famiglie, consente a migliaia di sballati di tutta Europa di trasformare una parte di Italia in una zona franca dove tutto è concesso. Dove si consentono spaccio di droga, risse, inquinamento ambientale, stupri, causando anche la morte di una persona», ha commentato Meloni, parlando di «una situazione inaccettabile, che in condizioni normali porterebbe alle dimissioni non solo del ministro dell’Interno, ma che farebbe traballare l’intero governo». «Da troppo tempo invece – ha aggiunto – i governi si comportano come dei regimi autoritari, ai quali tutto è concesso anche lo scempio al quale abbiamo assistito con il rave. Penso che la Lamorgese – ha quindi concluso la leader di FdI – non possa rimanere un minuto in più a capo del Viminale».

Lollobrigida: «Sul rave Lamorgese smentisca o si dimetta»

Anche il capogruppo alla Camera, Francesco Lollobrigida, ha sottolineato che «sarebbe inaudito se fosse confermata la notizia sulla presunta trattativa tra lo Stato e gli organizzatori del rave che, a agosto, si è tenuto in provincia di Viterbo». «Mentre il governo Draghi, così come quello Conte, continua a limitare le libertà dei cittadini, secondo il quotidiano diretto da Belpietro, l’esecutivo si sarebbe accordato con chi per giorni ha violato le regole e consumato droghe». «Ci auguriamo che tutto questo venga prontamente smentito dal governo, altrimenti – ha avvertito Lollobrigida – Lamorgese confermerebbe ancora una volta di essere inadeguata come ministro dell’Interno e dovrebbe dimettersi per rispetto degli italiani».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *