Meloni a Milano per Bernardo: “Il mio ritardo non è un caso politico, zero tensioni nel centrodestra” (video)

30 Set 2021 15:21 - di Carlo Marini
Meloni a Milano

Dopo il comizio di sabato in piazza Duomo, Giorgia Meloni è tornata a Milano per Luca Bernardo sindaco. La leader di FdI è ripartita dallo slogan ripetuto pochi giorni fa alla folla. «Credeteci».

Lo ha ripetuto ricordando la stella polare di Fdi. «Il progetto del centrodestra è quello di continuare a lavorare per dare a questa nazione un governo che sia in guardo di fare i suoi interessi, che abbia una visione chiara e che se lo vorranno i cittadini abbia dei numeri significativi per governare cinque anni». Così la leader di FdI Giorgia Meloni ha risposto a chi le chiedeva del progetto del centrodestra all’indomani del 4 ottobre.

«Non credo che la politica debba continuare ad abdicare verso soggetti che vengono imposti dall’alto, credo la politica e la democrazia appartenga ai cittadini. E che il centrodestra ha tutte le carte in regola per dare questo tipo di governo all’Italia. L’orizzonte al più tardi è quello del 2023 e non è molto tempo», conclude la Meloni.

Ritarda il volo da Roma a Milano e su Meloni e Salvini inventano la bufala

«Qualcuno sta facendo delle ricostruzioni surreali sul mio ritardo questa mattina, vi invito ad andare a vedere a che ora doveva arrivare il mio volo da Roma». Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia, replica a chi fa supposizioni sul mancato incontro con il segretario della Lega Matteo Salvini. Entrambi protagonisti di un evento a sostegno della candidatura di Luca Bernardo a causa del ritardo non si sono incontrati.

L’iniziativa era stata convocata alle 10,30 ma per colpa di un ritardo aereo, la leader di Fratelli d’Italia è giunta allo Starhotels Business Palace con quasi un’ora di ritardo, quando Salvini era già andato via. E il mancato incontro è diventato un “caso politico”.

«Vi prego di non fare mistificazioni – ha ricordato la Meloni – se non avessimo voluto fare un evento insieme banalmente non lo avremmo fatto, se lo abbiamo fatto è per confermare ancora una volta una compattezza che il centrodestra ha sulla quale troppa stampa cerca delle mistificazioni senza senso ma purtroppo poi bisogna fare i conti con la realtà».

“Nessuna polemica e zero tensioni”

«Nessuna polemica e zero tensioni. Questa mattina non è stato possibile salutarci di persona per banali imprevisti con gli orari di aereo e treno, facilmente verificabili con una telefonata. Saremo insieme già domani a Roma. È incredibile tuttavia che, anche oggi, certi media scrivano bufale o riportino surreali ricostruzioni pur di non parlare delle proposte e dei progetti del centrodestra. Ma non importa: il centrodestra è compatto e lo ha dimostrato ancora una volta in queste elezioni amministrative, con candidati unitari in tutte le grandi città. A chi cerca divisioni e litigi consigliamo di guardare a sinistra». Lo dicono i leader di Lega e Fratelli d’Italia, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, dopo l’iniziativa del centrodestra a Milano.

Nel corso del suo intervento, la Meloni ha ricordato la qualità di Luca Bernardo. «Per il lavoro che fa, da pediatra stimatissimo, è vergognosa la campagna di derisione della sinistra e del mainstream».  E ancora sul sindaco Sala. «Ha inaugurato opere volute da sindaci del centrodestra». E sull’illegalità diffusa. E a proposito della intensa attività social del primo cittadino. «Non serve un sindaco influencer che fa la gara con Fedez e Ferragni, ma una amministratore che sappia ascoltare e stare in mezzo alla gente come Luca Bernardo».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA