L’ad di Conad: “Terremo a casa i lavoratori senza green pass”. E sui Social c’è chi minaccia il boicottaggio

martedì 7 Settembre 12:49 - di Luisa Perri
Conad green pass

Conad è di tendenza su Twitter da alcune ore per le dichiarazioni sul green pass di Francesco Pugliese, ad della nota catena di supermercati, nel corso della trasmissione Quarta Repubblica. Dichiarazioni che hanno scatenato una ridda di polemiche.

«Ognuno deve essere libero di fare quello che crede, ma in quel caso la cosa più giusta sarebbe andare in aspettativa non retribuita, così da poter essere sostituito. Altrimenti non ne usciamo», ha detto Pugliese a Nicola Porro. Pertanto, i dipendenti che non vogliono sottoporsi a vaccinazione dovrebbero farsi da parte e rinunciare allo stipendio.

Che cosa ha detto l’ad di Conad sul green pass

«È inconcepibile che i miei lavoratori non debbano avere il green pass – ha detto l’ad di Conad – Non capisco perché io che sono vaccinato ho dovuto fare il tampone per venire in trasmissione, devo avere queste attenzioni e poi corro il rischio di andare al supermercato e trovare il dipendente che al contrario non è vaccinato».

Nel corso della puntata, Pugliese ha ribadito che il Green Pass obbligatorio per i circa 65mila dipendenti Conad sarebbe a suo parere unʼaltra accortezza necessaria per salvaguardare la salute di tutti.

Una soluzione che ha scatenato commenti incendiari sui Social, perfino con inviti a boicottare la catena di supermercati. «Eviterò di andare da Conad a fare la spesa vista la simpatia del proprietario. Un abbraccio ai dipendenti», scrive un utente. . «Boicottare Conad è uno strumento pacifico e democratico di risposta a un atto dispotico e discriminatorio», si legge in un altro tweet.

“La Conad licenzia i dipendenti che non si vaccinano…”

Numerosi anche i post in difesa della scelta di Pugliese:  «La Conad licenzierà i dipendenti che non si vaccineranno. I No-vax per solidarietà al personale boicotteranno il supermercato, ignorando il fatto che, se chiude, perdono tutti il lavoro. Intelligenti, ve’?». «È arrivato il boicottaggio della Conad. Di sto passo i No vax moriranno di fame altro che Covid».

E c’è pure chi ne approfitta per fare un discorso più ampio. «817 dipendenti “esuberi” mandati a casa nel passaggio da Auchan a #Conad ad inizio 2020. Solo chi ha lavorato nella GDO sa di che razza di ambiente si parla. No alla grande distribuzione, si al piccolo negoziante».  «Ma davvero pensate che alla Conad freghi della salute e dei vaccinati? Cavalcano solo il pretesto per fare pulizia di vecchi contratti a fronte di nuovi meno dignitosi» si legge in un altro. Intanto, Conad è di tendenza su Twitter con oltre duemila e duecento tweet in poche ore. Una pubblicità indiretta, notevolissima.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *