Giungla capitale, Meloni sferza la Raggi: cinghiali, gabbiani killer, topi-labrador. Più zoologa che sindaco (video)

giovedì 23 Settembre 9:19 - di Lorenza Mariani
Meloni Raggi cinghiali

C’era una vota la grande bellezza… Roma amministrata dalla Raggi, ridotta allo stato brado, è una giungla d’asfalto presidiata dai cinghiali che la fanno da padroni. Enrico Cola ed Elisabetta Bianchi, candidati alle prossime elezioni amministrative nella fila di Fratelli d’Italia al II Municipio di Roma, hanno diffuso un nuovo video, che attesta l’invasione dei cinghiali nella Capitale. Le immagini raccolte dai due candidati sono di poche sere fa. E testimoniano il banchetto di un branco che in via dei Giornalisti prende d’assalto i cassonetti dei rifiuti alla ricerca di cibo. E Giorgia Meloni commenta sarcasticamente: «Cinghiali. Gabbiani assassini e topi come labrador. La Raggi più che il sindaco ha fatto lo zoologo»…

Cinghiali e Roma, l’ultima video denuncia di Fdi. Dalla Raggi tutto tace

Una situazione che sembra diventata inarrestabile. E che vede gli ungolati pascolare liberamente davanti ad asili e scuole. Parchi. In mezzo alle piste ciclabili e nei pressi dei mercati. E, soprattutto, a caccia di cassonetti sommersi dai rifiuti. Una realtà inquietante che i poveri romani si ritrovano ormai a immortalare quotidianamente. Coi loro telefonini che riprendono l’orrore e denunciano lo sconcerto che documenta l’escalation di un fenomeno di fronte al quale la sindaca grillina si è fin qui solo rimpallata le responsabilità con il governatore della Regione Lazio, Nicola Zingaretti… Come anticipato in apertura, allora, l’ultima video testimonianza dello scempio è quella che Enrico Cola ed Elisabetta Bianchi (Fdi) hanno diffuso sui social.

«A rischio l’incolumità dei romani», Fdi: commissariare la Raggi sulla gestione dei cinghiali

Dove hanno anche amaramente commentato: «È lunga la serie di episodi in cui i cinghiali mettono a rischio l’incolumità dei cittadini romani. Dall’amministrazione comunale abbiamo assistito al solito scaricabarile sulle responsabilità della gestione degli animali selvatici – spiegano Enrico Cola ed Elisabetta Bianchi (Fdi) – sempre più presenti in città perché attirati dalle tonnellate di spazzatura che marciscono in strada e che non vengono ritirate». «La misura è colma e chiediamo che la sindaca Raggi, dopo i rifiuti, sia commissariata anche sul fronte della gestione degli animali selvatici». Non solo, concludono Cola e Bianchi: «Crediamo che il governo debba inviare l’Esercito nelle zone della Capitale dove si concentra la maggior presenza di cinghiali, allo scopo di tutelare la sicurezza pubblica».

Meloni, «dai cinghiali a topi come labrador: la Raggi ha fatto lo zoologo»…

Una situazione, quella dei maiali che pascolano liberamente per le strade di Roma, tra piste ciclabili e tavolini dei bar, che nella sua drammaticità, sfiora persino il grottesco. E che, ancora una volta ieri da piazza dei Mirti, la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, ha commentato dal palco cittadino insieme al candidato sindaco del centrodestra Enrico Michetti. «Cinghiali. Topi grandi come labrador. Gabbiani assassini… abbiamo visto di tutto. Praticamente la Raggi invece di fare il sindaco ha fatto lo zoologo in questi anni»… È vero: di tutto e di più: giustificarsi. Scaricare le responsabilità su altri. Tacere colpevolmente. Giustificarsi grossolanamente. Auto-assolversi. E persino presentare un esposto in Procura contro la Regione Lazio in merito alla gestione dei mammiferi selvatici.  Tutto, davvero: e anche di più. Tranne che risolvere il problema…

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *