Covid, 6.503 positivi e 69 vittime. E ora l’Oms monitora la nuova variante Mu: resiste al vaccino

mercoledì 1 Settembre 19:23 - di Prisca Righetti
variante Mu

Sono 6.503 i contagi da coronavirus individuati nelle ultime 24 ore in Italia. Mentre ieri le nuove infezioni registrate erano 5.498. Non solo purtroppo. Secondo i dati Covid-19 – ripartiti regione per regione – nel bollettino del ministero della Salute, da ieri ci sono stati inoltre altri 69 morti. Un numero lievemente in calo rispetto alle 75 vittime di ieri. Intanto, l’Oms monitora la nuova variante Mu, presente in Colombia e Ecaudor: può resistere al vaccino…

Covid, il bollettino di oggi: 6.503 contagi e altre 69 vittime

Inoltre, sono 303.717 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, a fronte dei 307.643 eseguiti 24 ore fa. Il tasso di positività è del 2,1%, rispetto al 1,8% di ieri. Infine, dal bollettino quotidiano risulta che sono 540 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid in Italia, quattro in meno rispetto a ieri nel saldo tra entrate e uscite. Gli ingressi giornalieri riportati nei dati del ministero della Salute, invece, sono 40. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 4.231 (ieri 4.252): dunque 21 in meno rispetto a ieri.

Covid, l’Oms monitora la nuova variante Mu, presente in Colombia e Ecuador

Intanto, mentre le autorità nazionali continuano ad arginare il dilagare del virus, e a proseguire nella campagna vaccinale per arrivare al traguardo previsto delle immunizzazioni di massa, le varianti continuano a fare il loro corso. E in molti casi, purtroppo, a imperversare. In particolare, l’Organizzazione mondiale della Sanità sta monitorando la nuova variante Mu che tecnici e sanitari hanno identificato per la prima volta in Colombia nel gennaio del 2021. Un lavoro di monitoraggio e controllo, quello dell’Oms, che emerge dal report settimanale dell’Organizzazione. La variante denominata B.1.621 è stata etichettata dall’Organizzazione mondiale della Sanità come “Mu” il 30 agosto scorso. Questa variante, sottolinea l’Oms, «ha una costellazione di mutazioni che indicano potenziali proprietà di fuga immunitaria». Per ora, anche se alcuni focolai sono stati segnalati in altri paesi del Sud America, la nuova variante è soprattutto presente in Colombia e in Ecuador.

Ricciardi: con la variante Delta senza vaccino raddoppia il rischio di decesso

Ma, come tristemente noto purtroppo, le varianti attive sono diverse. Tra queste, negli ultimi mesi in Europa si è progressivamente diffusa soprattutto la variante Delta, su cui si è soffermato oggi Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, ospite del programma Buongiorno su SkyTg24. A proposito della quale, parlando del rapporto tra variante e vaccini, l’ordinario di Igiene generale e applicata all’Università Cattolica di Roma ha dichiarato: «Fortunatamente, anche se non protegge al 100% dall’infezione, con la variante delta la vaccinazione protegge quasi al 100% da ospedalizzazione e morte. Coloro che non sono vaccinati, con la variante delta hanno una probabilità quasi certa di essere infettati. E, purtroppo, come ci dice uno studio pubblicato l’altro ieri dagli inglesi, raddoppia la possibilità di morire».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *