Covid, 3525 i casi e altri 50 morti. In sessanta città i No Green pass in piazza: tensione a Milano

sabato 25 Settembre 19:22 - di Fortunata Cerri
Covid

Sono 3.525 i contagi da Covid in Italia oggi. Registrati altri 50 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati fatti 357.491 tamponi con un tasso positività all’1%. I ricoverati sono 3.497, 56 in meno da ieri, 481 in terapia intensiva, 8 in meno da ieri. Sono 4.423.988 i guariti, da ieri 4.451. I positivi al momento sono 102.574.

Covid, le regioni con più casi

La Lombardia è la regione più colpita. Sono 478 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, con otto morti. I pazienti ricoverati nei reparti di area medica degli ospedali scendono a 401, mentre in terapia intensiva ci sono 58 pazienti. La Sicilia è seconda con 424 casi. Nell’isola si sono registrati anche 13 morti mentre sono 712 i pazienti dimessi o guariti nelle ultime 24 ore. In totale, sono 17.267 i positivi – 301 in meno di ieri – e di questi 531 sono ricoverati in regime ordinario, 77 in terapia intensiva (con un solo nuovo ingresso) e 16.659 si trovano in isolamento domiciliare.

Covid e No green pass in piazza in 60 città: a Milano tensioni

E intanto oggi in sessanta piazze manifestazioni si sono svolte manifestazioni organizzate dai no green pass al grido “Libertà libertà libertà”. A Milano tensioni alla manifestazione e tafferugli a piazza Duomo. Come riporta il sito dell’Ansa.it, «un gruppo di circa 1.500 persone ha tentato di forzare il cordone della polizia per accedere dal lato di Palazzo Reale all’area del Duomo dove è in corso il comizio di Giorgia Meloni con il candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo. Contestatori e polizia sono arrivati a un contatto che, secondo quanto accertato finora, non ha causato feriti. Al momento i manifestanti sono bloccati dal lato dell’arcivescovado e tenuti sotto controllo. Alcuni altri hanno aggirato la cattedrale passando dall’altro lato della piazza per poi dirigersi verso la Scala al grido di “libertà”».

A Trieste corteo affollato

A Trieste un corteo affollatissimo ha percorso le vie del centro d per manifestare contro green pass e vaccino, scandendo slogan ed esponendo striscioni e cartelli e chiedendo a gran voce “libertà” di scelta rispetto alla certificazione verde e “No dittature sanitarie”,  “Non passeranno, il green pass non passerà”. Dure critiche anche contro il governo Draghi e contro il ministro della Salute Roberto Speranza sulla decisione introdurre l’obbligo di Green pass sul lavoro, sia nel settore pubblico, sia nelle aziende private, a partire dal 15 ottobre. Come riporta la Stampa.it, secondo gli organizzatori il corteo sarebbe composto da 20mila persone, la Questura parla invece di circa 7mila persone.

Corteo a Roma

Diverse centinaia di persone si sono radunate a Roma per il sit-in no-Green Pass di piazza San Giovanni, dove è stato allestito anche un palco per gli interventi. La manifestazione è iniziata con il coro “Libertà libertà”. Sulla folla campeggiano gli striscioni dei vari movimenti, più o meno dichiaratamente politici, che si sono creati negli ultimi mesi coalizzando il dissenso contro le restrizioni imposte dalla pandemia.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *