Afghanistan, l’appello di Massoud all’Occidente: abbiamo bisogno di aiuti per combattere i Talebani

lunedì 6 Settembre 17:53 - di Roberto Frulli
kabul

È un appello disperato all’Occidente quello che lancia, tramite Facebook, dalla Valle del Panshir, il Fronte della resistenza nazionale afghana chiedendo aiuti per combattere i Talebani. E accusando la comunità internazionale di aver abbandonato gli afghani al loro destino. Un’accusa lanciata in faccia a Biden. Che ha smobilitato in tutta fretta senza neanche avvertire per tempo gli alleati.

Abbiamo bisogno dell’aiuto della comunità internazionale” e che ”tutti gli afghani si facciano avanti e si schierino contro i Talebani”, dice il leader del Fronte della resistenza nazionale afghana Ahmad Mansour. Che avverte: ”i Talebani non sono cambiati, sono più barbari di prima, per questo ”tutti, da ogni angolo dell’Afghanistan, dovrebbero sollevarsi contro di loro”.

”Siamo in Panshir e la nostra resistenza continuerà”, ha scritto Massoud sul suo account di Twitter, mentre via Facebook ha parlato delle perdite subite”.

”I bombardamenti del Pakistan e i Talebani hanno ucciso Fahim e miei familiari”, ha dichiarato riferendosi all’uccisione del portavoce della resistenza afghana.

Nell’audio di 19 minuti diffuso via Facebook, Massoud contesta alla comunità internazionale di aver legittimato i Talebani dando loro fiducia politica e militare.

Talebani che, prosegue, hanno attaccato le forze della resistenza del Panshir ignorando le richieste dei religiosi.

Trentadue anni e una laurea al King’s College di Londra e all’Accademia militare di Sandhurst, Massoud è figlio del leggendario “Leone del Panjshir” ucciso due giorni prima degli attentati dell’11 settembre del 2001.

Ha tenuto a bada l’invasione sovietica negli anni Ottanta. E ha continuato a tenere fuori dalla Valle del Panshir i Talebani negli anni Novanta.

”Sono al sicuro, non preoccupatevi”, aveva scritto stamattina su Twitter il leader della resistenza afghana Ahmad Massoud: ”Il mio amico e leader molto presto parlerà al nostro popolo”, ha anche scritto il responsabile delle relazioni esterne del Fronte nazionale della resistenza afghana Ali Maisam Nazary su Twitter.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *