Tokyo 2020, Rizza conquista l’argento nella canoa sprint, Paltrinieri il bronzo nel nuoto di fondo

giovedì 5 Agosto 8:46 - di Redazione
Tokyo

Altre due medaglie per l’Italia a Tokyo 2020. L’azzurro Manfredi Rizza ha conquistato l’argento nella canoa sprint, nel K1 200 metri. Per stabilire l’ordine d’arrivo è stato necessario il fotofinish. L’azzurro ha chiuso al 2° posto in 35″080, oro all’ungherese Sandor Totka (35″035) e bronzo al britannico Liam Healt (35″202).

La canoa sprint italiana torna sul podio olimpico dopo 13 anni (Pechino 2008). Per l’Italia Team si tratta del 10° argento a Tokyo 2020.

Tokyo, medaglia di bronzo per Paltrinieri

Medaglia anche per Gregorio Paltrinieri che ha conquistato il bronzo nella 10 km di nuoto di fondo. Il campione azzurro, che arrivava da “mesi d’inferno” come ha lui stesso dichiarato dopo aver contratto la mononucleosi e stravolto la sua preparazione ai Giochi giapponesi, ha dato il massimo conquistando un’altra medaglia dopo l’argento negli 800 stile libero in piscina. È la prima volta nella storia dei Giochi che un atleta azzurro si prende due medaglie fra piscina (argento) e acque libere (bronzo).

La gara di nuoto di fondo

Erano ventisei gli atleti al via per i 7 giri del quadrilatero formato da quattro boe da 1435 metri del parco marino di Odaiba. Temperatura dell’acqua 29.5 gradi, 27.5 dell’aria e umidità intorno all’80%. Il campione del mondo Florian Wellbrock parte subito forte e prende margine: il tedesco chiude il primo giro in 15’49”3. A seguire il 24enne francese Marc-Antoine Olivier (bronzo olimpico e argento mondiale, nonché secondo alle spalle di Paltrinieri nella 5 km) a 6”4, l’ungherese Kristof Rasovszky a 13”6 e l’altro tedesco Rob Muffels che guida il gruppo a 21”2, con Mario Sanzullo che passa dodicesimo a 26”1 e Gregorio Paltrinieri diciassettesimo a 31”9.

Wellbrock sempre in testa al passaggio ai 2.9 km in 31’20”5, ma Olivier e Rasovszky dimezzano il ritardo dal tedesco; Paltrinieri risale al quarto posto a 33”5. A metà gara (5.2 km) Wellbrock torna in testa con una manciata di secondi di vantaggio su Rasovszky ed Olivier; Paltrinieri si mantiene a 15”5. A tre giri dal termine, dopo il rifornimento, tedesco, ungherese e francese occupano sempre le prime tre posizioni; ma il 26enne di Carpi riduce il ritardo ad appena 8”3. Poi Paltrinieri sale al secondo posto con 5”5 di ritardo da Wellbrock a due chilometri dalla fine; Rasovszky, Olivier e Roditi restano sui piedi dell’azzurro.

Tutti saltano l’ultimo rifornimento e Wellbrock torna ad attaccare ad un chilometro dalla fine. Solo l’ungherese tiene botta e si mantiene a quattro secondi dal tedesco. Paltrinieri perde qualche metro e passa a 13 secondi, marcato da Olivier e dall’israeliano. A mille metri dalla fine Wellbrock aumenta la gambata, Raszovsky perde qualche metro; l’azzurro accelera a sua volta e stacca Olivier. Wellbrock è imprendibile. Paltrinieri trova energie da supereroe e affianca Rasovszky all’ingresso dell’imbuto; ma il magiaro è specialista dello sprint ed è argento. Paltrinieri si prende un bronzo che vale oro in 1h49’01”1 mentre Mario Sanzullo chiude 14esimo in 1h53’08”6.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica