Manduria, rapinatori chiedono l’incasso: messi in fuga da tre donne a calci, pugni e scopettate (video)

sabato 28 Agosto 20:13 - di Giovanni Pasero
donne Manduria

Accade a Manduria, in provincia di Taranto ed è il riscatto di tanti luoghi comuni sulle donne. I rapinatori messi in fuga e malmenati da due donne, la proprietaria e una sua collaboratrice.
Incredibile, ma vero. A documentare la notizia non c’è il passa parola, ma un video e una sequenza fotografica. Come riporta Telesveva è accaduto a Torre Colimena, località balneare del Comune di Manduria, in provincia di Taranto, dove due malviventi hanno assaltato, la sera del 20 agosto, un bar tabaccheria.

Le donne di Manduria diventano eroine sui social

Con i volti coperti e armati di un fucile giocattolo, i due rapinatori hanno fatto irruzione nel locale,  chiedendo l’incasso della giornata. Certo non si aspettavano la coraggiosa reazione delle tre donne che si trovavano nel locale.


«La prima ad entrare in azione è stata una dipendente, che si è scagliata contro l’uomo in possesso dell’arma giocattolo, seguita dalla proprietaria del bar tabaccheria, che ha cercato di fermare il secondo rapinatore che si era infilato dietro al bancone.

La terza donna con la scopa li mette definitivamente in fuga

Tutta la scena è stata ripresa da una telecamera di sicurezza installata nel locale, che ha registrato il furioso corpo a corpo tra le due donne ed un rapinatore, che a stento riesce ad allontanarsi, assieme al complice, mentre viene violentemente strattonato.

È a questo punto che, nel video, emerge la vera mattatrice della vicenda. Colei che ha ricevuto più elogi sui social. La mamma della proprietaria. L’anziana imbraccia una scopa e si dirige verso la porta inseguendo i maldestri rapinatori, fuggiti a mani vuote e costretti a lasciare sul posto una maglietta, un paio di occhiali da sole ed un passamontagna.

Quelle tre donne del bar di Manduria hanno dimostrato un coraggio fuori dal comune. Davanti a quella reazione formidabile, generosa e incosciente i commenti sui social si moltiplicano: “Applausi!” “Viva le donne”. “E se tornate, avete pure il resto!”. Ma i commenti più numerosi sono per la signora con la scopa. “La signora con la scopa merita la medaglia al valore”.  

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *