Stazione Termini: tre immigrati accerchiano un uomo e lo riempiono di botte per rapinarlo

martedì 31 Agosto 13:50 - di Natalia Delfino
stazione termini immigrati

Accerchiato, pestato e rapinato da tre immigrati tunisini: è successo in pieno giorno a un turista in visita a Roma, nella zona della stazione Termini. L’uomo, originario del Congo, però, ha avuto la prontezza di scappare e mettersi in salvo, prima che le conseguenze dell’aggressione fossero ancora più gravi, e la lucidità di far arrestare i tre malviventi, sporgendo denuncia e fornendo una dettagliata descrizione agli agenti.

Tre tunisini picchiano un turista a Termini

Il turista era appena uscito da un ristorante nei pressi di piazza dei Cinquecento, su cui affaccia la Stazione Termini, e si stava dirigendo a prendere l’autobus per San Pietro, quando i tre immigrati, poi risultati tutti con precedenti, lo hanno accerchiato. Dopo le prime percosse l’uomo, che – come racconta Il Messaggero – aveva con sé solo pochi euro, è riuscito a mettersi in salvo scappando verso una pattuglia dell’Esercito. A quel punto i tre malviventi hanno desistito, ma lui no. Il turista ha infatti fermato una volante di passaggio, raccontando l’accaduto e fornendo una descrizione dei suoi aggressori.

I tre immigrati avevano tutti precedenti

Gli agenti, che hanno iniziato a pattugliare la zona della Stazione Termini, hanno così potuto riconoscere e individuare come sospetti due dei tre tunisini, che hanno portato in commissariato, dopo aver verificato che avevano dei precedenti. Lì i due si sono trovati a confronto col turista, che stava sporgendo formale denuncia e che li ha immediatamente riconosciuti, facendo scattare l’arresto per tentata rapina. Quanto al terzo, la polizia lo ha individuato perché si era appostato nei pressi del commissariato, forse per accertarsi della sorte dei suoi compari. Fermato dagli agenti, ha riferito ancora Il Messaggero, anche lui è stato riconosciuto dal turista.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica