Rita Dalla Chiesa distrugge Rula Jebreal: «Scendi dal piedistallo». E lei continua a gettare fango

domenica 8 Agosto 9:42 - di Mia Fenice
Dalla Chiesa

Rita Dalla Chiesa dà una lezione a Rula Jebreal. Non è passato inosservato l’intervento di Rula Jebreal a In Onda. Dopo la replica di Giorgia Meloni per la giornalista palestinese è arrivata infatti quella di Rita Dalla Chiesa. La Jebreal, ospite di David Parenzo e Concita De Gregorio su La7, aveva criticato Fratelli d’Italia e Lega affiancandoli alle tragedie con armi da fuoco che avvengono negli Stati Uniti. «L’odio dilaga, ci sono politici mercenari di morte», aveva detto. Poi aveva aggiunto: «Se le persone sono armate succederà come in America, con le persone che fanno le sparatorie. È questo il tipo di società che Salvini e la Meloni vorrebbero importare in Italia? Dicono di essere pro vita ma non vogliono il vaccino e il green pass ma vogliono le armi!».

Rita Dalla Chiesa: «L’odio dilaga quasi sempre  da una parte sola»

Un discorso che non trova d’accordo la Dalla Chiesa che dà alla Jebreal una grande lezione: «L’odio dilaga quasi sempre da una parte sola, cara. Scendiamo tutti dal piedistallo, e guardiamoci in faccia. Siamo uguali, anche se con storie e idee diverse».

Rula Jebreal oltre ogni limite di decenza

Alle parole di Rita Dalla Chiesa replica su Twitter la Jebreal. Ancora una volta usa parole senza ritegno. «Dovresti predicare questi principi democratici alla leader della DX radicale, che ritwitti spesso e, guarda caso, non denunci MAI quando fa dichiarazioni razziste, va a braccetto con Orban, e NON ripudia il Fascismo. Una volta scesa dal piedistallo, da che parte preferisci stare?». Immediata la risposta di Rita dalla Chiesa: «Dalla mia, Rula. Solo dalla mia. Sono una testa libera, penso, ascolto e leggo. E sul piatto della bilancia vedo solo tanto odio nei confronti di chi non ha le stesse idee. Molte volte le parole sono solo reazione ad attacchi spesso immotivati. Vorrei maggiore pacatezza e comprensione».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica