Ostia, in 2500 a ballare nello stabilimento, ma i registrati erano solo 230. Interviene la polizia

lunedì 23 Agosto 8:28 - di Mia Fenice
Ostia

In 2500 a ballare ma ad essere registrati erano solo in 230. Multa e sigilli per un noto stabilimento balneare di Ostia. La struttura è stata chiusa dalla polizia per assembramento.

Ostia, multa salata per il gestore

È stato inoltre riscontrato il mancato distanziamento sociale. Per questo motivo uno dei soci del locale, presente sul posto, è stato sanzionato per il non rispetto delle disposizioni anti-Covid. Il gestore è stato multato per circa 700 euro, per la violazione del Dpcm e degli articoli 68 e 80 del Testo unico di pubblica sicurezza. Norme che vietano feste da ballo e spettacoli nei luoghi aperti al pubblico senza l’autorizzazione del questore. Gli agenti come si legge sul sito di Repubblica.it sono entrati prima in borghese e si sono resi conto di quanta gente era assembrata. Hanno inoltre notato che i bar tender lavoravano con le mascherine abbassate, hanno documentato tutto. E infine sono intervenuti in divisa, per interrompere la serata e far uscire le persone.

Controlli su tutto il territorio

I controlli sono poi proseguiti anche su tutto il territorio. In particolare nelle zone di piazza Magellano, piazza dei Ravennati, Piazza Anco Marzio, piazza Tor San Michele, piazzale Colombo, porto commerciale e lungomare. In totale sono state controllate 500 persone. 190 i veicoli controllati, sei le sanzioni al codice della strada. E sequestrata un’autovettura poiché priva di assicurazione. Infine sono stati sanzionati e diffidati due minimarket per aver somministrato alcolici oltre l’orario consentito. È stato effettuato un sequestro amministrativo nei confronti di un venditore ambulante per vendita non autorizzata di giocattoli privi di certificazione Ce.

Serate danzanti alle Eolie

La scorsa settimana, come riporta MessinaToday.it, si erano verificati assembramenti anche alle Eolie. A Lipari era stato chiuso un esercizio per cinque giorni per assembramenti e per avere organizzato serate danzanti. A Vulcano era stato chiuso per due giorni un ristobar per avere organizzato serate con balli.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica