Meloni a Milano a sostegno di Bernardo: «La sinistra è isterica perché sa che è un candidato vincente»

giovedì 5 Agosto 15:24 - di Luisa Perri
Meloni, Bernardo

«Bernardo è assolutamente un candidato che può vincere e ha il sostegno convinto e incondizionato di Fratelli d’Italia». Lo ha detto la leader Giorgia Meloni durante un punto stampa a Milano con il candidato sindaco del centrodestra Luca Bernardo.

Meloni: “Contro Bernardo falsità e mistificazioni”

Insieme a loro il capogruppo della lista alle prossime elezioni Vittorio Feltri, il vicepresidente del Senato Ignazio La Russa e gli esponenti locali del partito. Secondo Meloni «il fatto che sia un candidato assolutamente competitivo lo dimostra il nervosismo con cui la sinistra sta facendo la campagna elettorale: mistificazioni e falsità, con cui tentare di attaccare una persona che tutti sanno chi è e a cui moltissime persone di questa città hanno affidato la cosa più importante, cioè la propria vita».

La leader di Fratelli d’Italia ha sottolineato che Bernardo «è una persona che sa ascoltare e che quando parla di temi sociali in una città che ha abbandonato i più fragili sta nella sua dimensione» e che «la nostra sfida è nelle prossime settimane farlo conoscere a più milanesi possibile». Secondo Meloni per il candidato pediatra «obiettivamente le possibilità di vincere sono molte».

La soddisfazione di Bernardo: “La presenza di Giorgia è un bel segnale”


«Tante volte mi avete chiesto dov’è l’onorevole Meloni, l’onorevole Meloni è a Milano. E oltre a sentirci, oggi ha dato un bel segnale, un segnale importante», ha detto Bernardo. Il primario di pediatria ha ribadito di essere un candidato «della società civile, sintesi di tutti i partiti di coalizione».

 




«A Berlusconi ho chiesto garanzie e lui si è impegnato»

La leader di Fratelli d’Italia ha parlato anche della sua visita a Silvio Berlusconi in Sardegna. Un incontro definito «molto franco e cordiale». «L’obiettivo – ha detto Meloni – era capire se l’orizzonte degli altri partiti di centrodestra sia lo stesso di Fratelli d’Italia, cioè un governo di centrodestra o se alcuni accarezzino ipotesi alternative, cioè se si consideri la maggioranza arcobaleno a sostegno di Draghi o di chiunque altro come un’ipotesi transitoria, accidentale e irripetibile o se invece no. Noi su questo siamo assolutamente monogami». La leader di Fratelli d’Italia ha fatto sapere di aver «chiesto garanzie e mi pare che Berlusconi abbia detto che l’unico orizzonte possibile sia quello di un centrodestra forte e compatto». «Su questo aspettiamo segnali concreti e chiari», ha concluso Meloni.


Nella foto Ansa, Vittorio Feltri, Giorgia Meloni, Daniela Santanchè, Luca Bernardo.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *