«La Raggi vive una realtà parallela, si autocelebra mentre Roma muore»: il Codacons sferra l’attacco

domenica 22 Agosto 10:25 - di Liliana Giobbi
Raggi

«Da anni, ormai, i cittadini romani sono costretti ad assorbire passivamente le assurde autocelebrazioni propagandistiche di Virginia Raggi. Ma la realtà è sotto gli occhi di tutti. E parla di una città in macerie». Lo afferma il Codacons. «Da anni tutti gli indicatori sulla qualità dei servizi e della vita indicano una situazione stagnante o addirittura in via di peggioramento. La giunta in carica sembra vivere in una realtà parallela», È «come quei monarchi incapaci di accettare che il mondo non sia come loro pretendono. Altra spiegazione non c’è, scorrendo la lista infinita di annunci, rivendicazioni e narrative elargita in questi anni dall’amministrazione capitolina».

L’atto di accusa contro Virginia Raggi

«Basta citare un dato su tutti, quello del “Quality of life in European cities 2020” della Commissione Europea. Roma risulta la capitale europea in cui la più alta percentuale di cittadini (il 95% degli intervistati) ha percepito un peggioramento negli ultimi cinque anni». L’elenco dei disastri è lunghissimo. «Roma affonda nelle buche, il verde pubblico è abbandonato a se stesso, è meglio non affogare il weekend perché mancano i bagnini. L’illuminazione rimane un problema lungi dall’essere risolto, neanche fossimo all’inizio del Novecento. Di quel “ripristino della legalità” che era stato garantito all’epoca non c’è neanche l’ombra».

Il Codacons presenta 8 diffide e mette ko la sindaca

Per tutte queste ragioni l’Associazione ha deciso di presentare 8 diffide su alcuni degli enormi problemi della città. Questo, per richiedere, entro 30 giorni, una soluzione effettiva. «Se ciò non accadrà sarà inevitabile per l’Associazione, ai primi di settembre, rivolgersi al Tar con la richiesta di sostituire la sindaca con un commissario ad acta». Le diffide che il Codacons «ha recapitato direttamente a  Virginia Raggi, hanno lo scopo di incentivarla a risolvere una volta per tutte tali questioni». Il Codacons, infine, conferma una volta di più alla  Raggi, il premio “Nerone 2021”, per aver, in soli 5 anni, messo a ferro e fuoco la città di Roma.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica