Femminicidio ad Acitrezza: trovato impiccato Antonino Sciuto, l’assassino di Vanessa Zappalà

lunedì 23 Agosto 17:57 - di Monica Pucci

Si è suicidato impiccandosi Antonino Sciuto, il 38enne ricercato per l’omicidio dell’ex fidanzata Vanessa Zappalà. Il corpo dell’uomo è stato trovato in un casolare nelle campagne di Trecastagni dai carabinieri che avevano scoperto poco distante l’auto utilizzata dall’uomo per raggiungere Aci Trezza, dove nella notte ha ucciso a colpi di pistola la ragazza. Un epilogo drammatico, dopo ore di caccia all’uomo in tutta la Sicilia. 

Antonino Sciuto si è impiccato

Dentro la vettura è stata anche trovata l’arma, detenuta illegalmente, usata per l’omicidio. Sciuto, denunciato dall’ex fidanzata per stalking, era stato arrestato lo scorso giugno e successivamente scarcerato dal gip che aveva disposto il divieto di avvicinamento alla vittima. Stanotte ha raggiunto la ragazza che si trovava in compagnia di alcuni amici sul lungomare di Aci Trezza e dopo, essere sceso dalla vettura, ha esploso diversi colpi di pistola. Uno ha centrato alla testa la 26enne non lasciandole scampo. Ferita, fortunatamente di striscio, un’amica che era con lei. Un femminicidio, purtroppo favorito dalle decisioni dell’autorità giudiziaria.

Vanessa Zappalà e quell’ultimo post

“Non puoi mostrare il mare che hai dentro a chi non sa nuotare” aveva scritto Vanessa, il 19 luglio scorso, sul proprio profilo Facebook, in cui si definiva single, forse in riferimento proprio al suo ex. Diplomata all’istituto tecnico economico De Nicola di San Giovanni la Punta, viveva con la famiglia a Trecastagni.  Sull’omicidio indagano i carabinieri, sotto il coordinamento della Procura distrettuale etnea. Un “omicidio efferato”, dice il colonnello Piercarmine Sica, comandante del reparto Operativo del Comando provinciale di Catania.

L’amarezza di Giorgia Meloni

“Una notizia orrenda, di quelle che non avremmo mai voluto leggere. Vanessa aveva solo 26 anni, una vita spezzata dall’individuo che diceva di amarla, da colui che avrebbe dovuto proteggerla e che invece l’ha uccisa a colpi di pistola, mentre passaggiava con le sue amiche, in una normale sera d’estate”. Così su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni commenta l’uccisione di Vanessa Zappalà ad Aci Trezza.

“Purtroppo Vanessa non c’è più, il suo sorriso si è spento e con lei i suoi sogni e il suo futuro. La morte di questa povera ragazza -conclude- deve far riflettere tutti noi. L’amore, il più alto e nobile dei sentimenti, dev’essere custodito e tutelato da chi lo tradisce come l’individuo che ha ucciso Vanessa”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica