Saman, spunta il video di un “delitto d’onore” in Pakistan: scene e somiglianze inquietanti (video)

giovedì 15 Luglio 20:58 - di Greta Paolucci
Saman

Saman, spunta il video di un “delitto d’onore” in Pakistan: immagini e somiglianze inquietanti. È lei? Spetterà ai carabinieri stabilirlo. Il filmato adesso è al vaglio degli inquirenti. Dunque, l’ultima pista giornalistica sul caso della scomparsa della 18enne pakistana arriva da uno scoop de La vita in diretta Estate. Dal programma di Raiuno, infatti, spunta una nuova ipotesi su Saman Abbas. Un video scioccante, che il contenitore di viale Mazzini ha oscurato in gran parte, blerando soprattutto i volti dei protagonisti. Immagini raggelanti in cui si assiste alla esecuzione di una giovane donna e che, in base a quanto ipotizza il servizio di Raiuno firmato dall’inviato del programma a Novellara, Stefano Buttafuoco, getta nuove, terribili ombre, sulla presunta fine della ragazza

Saman, dal web il video dell’esecuzione di una ragazza in Pakistan

Dunque, spunta un nuovo video che potrebbe ricollegarsi alla misteriosa scomparsa di Saman Abbas, di cui si sono perse le tracce ormai dallo scorso 30 aprile. Un video che arriva dal web. E che una fonte definita autorevole, avrebbe segnalato al giornalista Rai. Una sequenza di immagini agghiaccianti che, a detta del programma che lo ha mandato in onda ieri, potrebbe aprire a nuovi scenari d’indagine. Il filmato, allora, mostra l’esecuzione in Pakistan di una ragazza di 19 anni: colpevole di ribellarsi ad un matrimonio combinato. Quello che in Pakistan continuano a chiamare un delitto d’onore. E che, come spiega il servizio de La vita in diretta andato in onda ieri, si ripete almeno 1000 volte all’anno in quell’area del mondo. Con un’incidenza di circa 250 casi su 1000 addebitabili alla regione in cui vivono gli Abbas.

Il video segnalato da una fonte attendibile a “La vita in diretta”

Un video che dovrebbe essere datato 7 luglio, secondo la data in cui sarebbe stato postato in un sito criptato pubblicato in «una sorta di dark web», spiega Buttafuoco. Dunque emerso in tempi che l’inviato definisce «compatibili con la scomparsa della ragazza». Segnalato al giornalista due giorni fa e che poi la redazione ha scelto di condividere con gli inquirenti e i carabinieri di Reggio Emilia, che rimangono comunque fermi sull’ipotesi investigativa di sempre. E cioè che la famiglia abbia ucciso Saman a Novellara, per poi occultarne il corpo nelle vicinanze del luogo del delitto. Eppure, il corpo di Saman non si trova: tanto che, dopo 67 giorni di indagini e scavi incessanti, e condotte con ogni mezzo, gli investigatori hanno deciso di sospendere le ricerche.

Immagini e somiglianze inquietanti al vaglio degli inquirenti

L’attenzione ora si sposta su questo inquietante video. In cui la giovane vittima, sottolinea il giornalista Rai, ha le stesse sembianze e la stessa corporatura di Saman (anche se la giovane giustiziata avrebbe 19 anni, e dunque un anno di più). Dove l’uomo che impugna la mitragliatrice e preme il grilletto ha un anello al dito che, nella cultura del posto, simboleggia l’appartenenza a un certo livello sociale ed economico (come il promesso sposo rifiutato da Saman, per esempio). Ma, soprattutto, immagini in cui fa la comparsa il volto di uomo che, dopo l’omicidio, copre il viso della giovane vittima con un velo. Un volto che, dal naso, ai baffi, alla fisiognomica in generale, farebbe pensare tanto da vicino a Shabbar Abbas, l’introvabile genitore della giovane scomparsa

Sotto il video del servizio su Saman de “La vita in diretta Estate” andato in onda mercoledì 14 luglio, postato da Youtube

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica