Riccardo Muti festeggia gli 80 anni ma una caduta rovinosa (video) rischia di rovinargli il “tanti auguri”

sabato 31 Luglio 18:46 - di Marta Lima

La festa più bella di Riccardo Muti, quella nel “suo” Conservatorio di  San Pietro a Majella di Napoli, rischiava di essere rovinata da una brutta caduta, documentata da un video allarmante. Per fortuna, nessuna conseguenza per Riccardo Muti, durante i festeggiamenti per i suoi 80 anni nella Sala Scarlatti dove il grande direttore d’orchestra napoletano si è formato da giovane. Muti, ieri. è inciampato mentre stava portando sul palco la torta di compleanno e nella sala veniva intonato il classico ‘Tanti auguri’. Qualche anno fa il maestro aveva subito un’importante operazione all’anca, dalla quale era uscito senza conseguenze. Il direttore d’orchestra, ieri, prontamente soccorso dopo la caduta, ha poi portato a termine i suoi festeggiamenti tra il sollievo dei presenti ed il coro musicale del “tanti auguri” è ripartito.

Riccardo Muti festeggia nella sua Napoli, nonostante la caduta

Figlio di un medico molfettese, Domenico Muti, e di Gilda Peli Sellitto, nonostante la famiglia vivesse a Molfetta, Muti nasce a Napoli per volontà della madre, che immaginando un giorno di dover rispondere all’estero dove fossero nati i suoi figli, riteneva che Molfetta fosse un luogo sconosciuto e difficile da spiegare, mentre Napoli è una città ben nota in tutto il mondo. Muti però cresce e studia a Molfetta nello stesso liceo che frequentò Gaetano Salvemini, per poi trasferirsi a Napoli e studiare pianoforte con Vincenzo Vitale, diplomandosi al Conservatorio di San Pietro a Majella. Poi si trasferisce a Milano dove studia composizione con Bruno Bettinelli e direzione d’orchestra con Antonino Votto, braccio destro di Arturo Toscanini e rappresentante di quella tradizione operistica italiana che Muti fa propria. Poi spicca il volo per i traguardi internazionali più prestigiosi. In questi giorni, in Italia, ha lanciato un monito sulla mancanza di cultura nel Paese, dichiarandosi amareggiato.

 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica