Madame elogia gli uomini e scatena l’ira delle femministe da tastiera: «Ancora parli?»

venerdì 30 Luglio 13:57 - di Luciana Delli Colli
madame uomini

Non per un comportamento poco garbato, come accaduto con la nota vicenda di un selfie negato al ristorante. Stavolta Madame finisce al centro delle polemiche per aver voluto essere gentile. Con soggetti, però, che a giudicare dalle reazioni social a una sua storia su Instagram, non ne sarebbero degni: gli uomini. «Farò un elogio degli uomini per ringraziarli della loro bellezza, della loro fragilità, della loro forza, del loro amore», ha scritto la cantante nelle sue storie, rimbalzate su Twitter con un seguito di critiche davvero notevole: attualmente, complici per la verità anche dei video con Sangiovanni, è Madame in tendenza con oltre 24mila cinguettii.

L’«elogio degli uomini» scritto da Madame

«Farò un elogio degli uomini per ringraziarli della loro bellezza, della loro fragilità, della loro forza, del loro amore. Ovviamente ce l’ho già, “farò” inteso come in futuro sarà di tutti. Purtroppo – ha scritto Madame – involontariamente possiamo maturare una sorta di timore per gli uomini. Il terrore, a volte, dei loro occhi, dei loro pensieri. Ma far di tutta l’erba un fascio è sempre stato lo sport dei superficiali. Gli uomini sono bellissimi». «Viva gli uomini, viva i loro corpi, viva le loro anime», ha quindi concluso la cantante.

Nessuna deroga alla guerra tra sessi

Le parole di Madame, che nei giorni di Sanremo si era dichiarata bisessuale, hanno provocato una valanga di commenti su Twitter, per lo più di utenti indignati che non ammettono deroghe alla guerra dei sessi. «Cara madame, non si tratta di un timore involontario, ma del fatto che devo aver paura di uscire di casa perché potrei essere stuprata. Nessuno vuole il tuo elogio, quindi puoi anche buttarlo nel cesso», scrive una utente. «Madame il terrore è involontario o è dovuto da anni di oppressione sistematica che continua ogni giorno e che mette in pericolo le donne in ogni parte della loro vita?», rincara Marti. «Dopo l’elogio agli uomini, Madame escici anche una descrizione sulla difficoltà di essere ricchi e di quanto subiscano una discriminazione al contrario», aggiunge Alle.

Madame “eletta” «pick mu up girl» per eccellenza

I commenti di questo tenore, alcuni dei quali conditi da insulti e offese, sono tantissimi. «Madame, lurida pazza, ca..o elogi gli uomini che già sono esaltati di loro. Ma ti prego», scrive per esempio Jas. Più d’uno, poi, le dà della «pick me up girl», vale a dire la addita come ragazza pronta a tutto pur di mostrarsi differente dalle altre per fare colpo sull’altro sesso. Qualcuno chiede quali sostanze abbia assunto o quando abbia avuto il crollo nervoso e qualcun altro impreca per la sua facoltà di utilizzare i social, sfociata in quello che viene considerato, in sintesi, un elogio del patriarcato. Altri si affidano alla parafrasi dei Maneskin: «Purtroppo parla».

Poche voci a difesa di Madame e dell’elogio degli uomini

Poche le voci a difesa, come quella di Gaia: «Elogiare gli uomini (per il minimo sindacale) non è mica la regola da che mondo è mondo, e non è mica per quello che noi mesdames dobbiamo correre a doppia velocità oggi. Avevamo proprio bisogno di questo atto di coraggio di Madame: bravissima, ardita, controcorrente. Applausi». Per alcuni utenti, come Gost boy, poi, il punto non sarebbe tanto il merito dell’elogio agli uomini quanto il fatto che sia arrivato da Madame:«Potrebbe dire mi piace il panino con la mortadella e voi le stareste comunque addosso». 

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *