Il ddl Zan nelle mani dei “Ferragnez”. La sinistra senza più popolo si consola con le “celebrity”

martedì 6 Luglio 17:23 - di Marzio Dalla Casta
ddl Zan

A Chiara Ferragni piace vincere facile. Diversamente non avrebbe scritto una storia su Instagram dal titolo Che schifo che fate politici” con la faccia di Matteo Renzi. Vuoi mettere? La più gettonata influencer italiana contro il politico più impopolare. Lei, forte di 24 milioni di follower, contro lui ormai del tutto smunto nei sondaggi. Al centro della contesa, il ddl Zan, che la social celebrity vorrebbe fosse approvato oggi, e che il senatore di Rignano si è invece incaponito a modificare. Sulla carta non c’era partita, ma poi è finita con un “clamoroso al Cibali!“. E quando la signora Ferragni in Fedez ha realizzato che era stata suonata invece di suonarle, piuttosto che replicare colpo su colpo ha mollato la pratica all’altrettanto celebre maritino.

Sul ddl Zan la coppia all’attacco di Renzi

Non che ce ne fosse tutto questo bisogno. Dopotutto, Renzi aveva reagito in misura meno che scomposta all’attacco della Ferragni. L’aveva solo invitata a non scadere nel «qualunquismo», dicendosi nel contempo disponibile ad un confronto sugli articoli del ddl Zan e sui Regolamenti del Senato. Certo, il senso era “studia e poi parliamo“, ma fatto con garbo e con maniera. Nulla, insomma, che a replica della replica meritasse il tweet di Fedez condito in un’ironia persino più scadente, se possibile, di quella con cui il rapper guarnì il sermoncino (sempre sul ddl Zan) recitato dal palco del concertone del Primo Maggio.

Fedez: «Matteo, stai sereno»

«Stai sereno Matteo, oggi c’è la partita – vi si legge -. C’è tempo per spiegare quanto sei bravo a fare la pipì sulla testa degli italiani dicendogli che è la pioggia». Non proprio un tocco di classe, come si vede. Indizio che neanche lui, al pari della consorte, ha perso tempo a leggere il ddl Zan. Lo difende perché è trendy, perché è di moda e perché piace alla gente che piace. Già, ai Ferragnez piace sedere sul lato comodo della storia. Anche perché spesso coincide con quello dove arrivano i danè, l’unica pioggia veramente amata dalla coppia più paracula del web.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )