Giorgia Meloni: “Raggelante l’idea del green pass per partecipare alla vita sociale”

martedì 13 Luglio 13:26 - di Adriana De Conto
Green pass

L’idea di utilizzare il green pass per poter partecipare alla vita sociale è raggelante, è l’ultimo passo verso la realizzazione di una società orwelliana. Una follia anticostituzionale che Fratelli d’Italia respinge con forza. Per noi la libertà individuale è sacra e inviolabile”. Lo scrive su Twitter il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni. Una presa di posizione opportuna in un momento in cui il dibattito sul green pass sta prendendo una brutta piega. E anche in Italia  sono tentati dal “copiare” il modello francese. Che dal 21 luglio impone il pass sanitario, per chi ha più di 12 anni, per partecipare a eventi di cultura e attrazioni con oltre 50 persone. E il  presidente Macron ha aggiunto che dall’inizio del mese di agosto il pass sarà necessario in bar, ristoranti, case di riposo, aerei e altri luoghi affollati: sia per ospiti, sia per lavoratori. Il pass sarà necessario anche per i i centri commerciali, i treni, i pullman di lunga percorrenza e altre strutture mediche.

Green pass, stretta in vista per chi non ce l’ha. Ira Meloni

Dunque il fatto che anche in Italia piaccia il modello francese preoccupa.  Il generale Figliuolo  al Tg2 Post ha detto che “quella di utilizzare il green pass per vari tipi di eventi, così come in Francia, potrebbe essere una soluzione per una spinta”, alla vaccinazione. “Poi per chi non l’avrà c’è anche il tampone, bisogna comunque rispettare la Costituzione”, ha detto il commissario per l’Emergenza Covid. Appena si parla di controllo e di limitazioni dei cittadini il Pd è in prima linea. “Estendere il green pass a tutti i luoghi di socialità, come deciso in Francia dal presidente Emmanuel Macron”. Applaude all’idea la dem Alessia Morani, deputata del Pd.

Chi tifa per estenderlo

E Fabio Ciciliano, medico, proviene dalla Polizia di Stato, in forza al Comitato tecnico, in un’intervista a ‘Il Messaggero’, ha ribadito: “Con la possibilità data a tutti i cittadini al di sopra dei 12 anni di vaccinarsi, potrebbe essere un aiuto notevole consentire solo chi ha il green pass di partecipare ai grandi eventi. Spettacoli, sport, manifestazioni pubbliche. Come hanno fatto in Israele. Ma a patto che il Green pass sia rilasciato ai soli immunizzati, a chi ha completato il percorso vaccinale, o a coloro che sono guariti dal Covid”. “Non è bizzarra la soluzione decisa dal governo francese di estendere l’obbligo della vaccinazione a chi deve affrontare un impatto turistico, sociale e professionale”. Lo sottolinea all’Adnkronos Salute anche l’immunologo Mauro Minelli. Ora più che mai, la sottolineatura di Giorgia Meloni è determinante per opporsi e per riflettere sui risvolti “orwelliani”. Più volte la leader di FdI ha messo in guardia dalle conseguenze “ricattatorie”  del discorso.

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *