Crosetto ridicolizza la Murgia: “Hamas smentisce ogni rapporto di simpatia con lei…”

giovedì 1 Luglio 11:58 - di Federica Argento
Murgia Hamas Crosetto

Guido Crosetto usa l’arma del sarcasmo contro  Michela Murgia e il suo post delirante su Hamas, subito infatti da lei cancellato. Ma non tanto in fretta da passare sotto silenzio: “Non è affatto complicato, la penso come Hamas“, aveva scritto la scrittrice “rieditando”  tra le storie di Instagram uno screenshot di una vecchia chat su Whatsapp. Nella quale a un interlocutore che le chiedeva cosa pensasse del conflitto tra israeliani e palestinesi, lei dava questa risposta. Che definire imbarazzante è dire poco. La sua risposta, appunto, (“La penso come Hamas“) è stata pure accompagnata da un giudizio ancor più penoso. “Pulire le cartelle delle immagini e trovare vecchi screenshot di cui andare ancora fieri“. Fiera di Hasmas ma spaventata dalla divisa del commissario Figliolo e infastidita dalle note di Battiato.

Murgia asfaltata da Crosetto per il post delirante su Hamas

Il giudizio della scrittrice e tuttologa Murgia sul gruppo terroristico palestinese che ha in pugno la Striscia di Gaza è davvero “oltre”. La paladina del politicamente corretto, della neo lingua, opinionista tv su qualsiasi argomento dello scibile, non ha potuto però fermare lo sdegno che ha suscitato il suo commento poi fatto  sparire.  Ma come, lei che biasima il commissario Figliolo perché le divise le fanno paura? “è invece entusiasta quando vede le divise degli squadroni di Hamas”, si è interrogato in un commento Il Foglio. Ma il commento di Crosetto li supera tutti.

Il tweet sarcastico di Crosetto contro la Murgia

C’è poco da fare contro la supponenza e l’arroganza. Arrabbiarsi? Tempo perso, deve avere pensato Guido Crosetto, tra i fondatori di FdI. Che quindi non potendo non intervenire sull’enormità espressa dalla Murgia, ha scelto le armi del sarcasmo. E su Twitter ha scritto: “Hamas: Non conosciamo la Murgia e smentiamo qualunque rapporto di simpatia con lei“. Dunque, in calce aggiunge: “(Sarcasmo!”). Murgia da sotterrarsi…E del resto un’ altra perla indimenticabile sulla scrittrice contesa dai salotti buoni la dette Mughini, sull sua “qualità” lettaria. Ci perdoneranno i posteri per avere avuto la Murgia prima in classifica nei libri più venduti? Man mano che il tempo passa, più la risposta è: no non ci perdoneranno. E l’arma del sarcasmo è l’unica da adottare, ha ragione Crosetto.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *