La Murgia oltre ogni limite, insulta Figliuolo: «La divisa mi spaventa. la indossano solo i dittatori»

mercoledì 7 Aprile 16:34 - di Valerio Falerni
Murgia

Il peggio per Michela Murgia? Vedere un uomo in divisa mentre ascolta musiche di Franco Battiato. L’aggiunta del cantautore siciliano alla personalissima galleria degli orrori sciorinata in tv dalla scrittrice sarda è tardiva ma non abusiva. Fu lei a svelarlo sui social dopo aver sentenziato che i testi delle sue canzoni erano solo «minch..te assolute». Accadeva esattamente un anno fa. È di ieri, invece, l’intemerata sulle divise della Murgia a DiMartedì di Giovanni Floris, solo uno dei tanti salottini della sinistra in esposizione su La7. Non ci vuole la zingara (ops) per capire che in tempi di Covid la divisa che terrorizza la signora (ri-ops) è quella di Paolo Figliuolo, il generale chiamato da Draghi per vaccinare gli italiani e sconfiggere il virus.

La Murgia ospite di Floris

Da buon militare, è un decisionista. Dote che in combinato disposto con la divisa provoca alla scrittrice ex-post-neocomunista più prurito dell’orticaria. A maggior ragione dopo il florilegio di frasi di Figliuolo da parte del conduttore. Eccolo: «Daremo fuoco a tutte le polveri», «nuovo fiato alle trombe», «svolta o perderemo tutto», «chiuderemo la partita». L’obiettivo di Floris era tutto giornalistico: sapere dalla Murgia se, ai proclami, Figliuolo avesse fatto seguire i fatti. Non aveva messo in conto che un’abile propagandista di se stessa come la sua ospite non si sarebbe mai fatta scappare l’occasione per giocare all’anticonformista in servizio permanente effettivo.

«Dal generale linguaggio di guerra»

«Linguaggio di guerra», esordisce. «Mi domando se sia quello giusto da utilizzare con chi non è militare, ovvero tutto il resto del Paese». Fin qui, passi. Il resto è irrimediabilmente Murgia: «A me personalmente spaventa avere un commissario che gira con la divisa, non ho mai subito il fascino della divisa». «Però se funziona…», prova a rintuzzare Floris. Inutilmente. «Ma su chi – replica -? Questo fascino per l’uomo forte… Gli unici uomini che ho visto in divisa davanti alle telecamere che non fossero poliziotti che stavano dichiarando un arresto importante sono i dittatori negli altri Paesi». La Murgia, insomma, prova orrore per la divisa. Sarà stato così anche per quella di Fidel Castro? Ah saperlo saperlo…

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )