Contagi in rialzo: 2153 nuovi casi e 23 morti. Bassetti rassicura: basta dare addosso a chi ha festeggiato

mercoledì 14 Luglio 18:25 - di Prisca Righetti
Bassetti

Covid, il virus non molla la presa e i contagi sono in rialzo: 2.153 nuovi casi e 23 morti. Ma Bassetti rassicura: l’incremento è già in corso, ma dobbiamo guardare ai dati su ospedalizzazioni e ricoveri. Quindi: basta dare addosso a chi ha festeggiato per la vittoria agli Europei… Ma se da un dal lato l’esperto rassicura e frena su panico e allarmismo, dall’altro la curva epidemica in Italia risulta ancora in netta risalita. E registra un nuovo rialzo dei contagi. Infatti, i nuovi casi sono 2.153: mai così tanti dal 6 giugno. Contro i 1.534 di ieri e, in special modo, rispetto ai 1.010 accreditati mercoledì scorso. Insomma, nell’arco di una settimana i casi sono più che raddoppiati.

Covid, contagi in rialzo: 2.153 nuovi casi e 23 morti

Dunque, venendo ai numeri di oggi, riferiti dal bollettino della Protezione Civile, sono 2.153 i contagi da coronavirus in Italia oggi. Mentre in merito ai decessi, da ieri si registrano altri 23 morti. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 210.599 tamponi, per un tasso di positività che sale all’1%, in risalita rispetto allo 0,8% di ieri. A fronte di un rialzo dei contagi, comunque, calano i pazienti Covid in ospedale rispetto alla giornata di ieri: sono 1.108 i ricoverati con sintomi (-20 rispetto alla giornata di ieri) e si registrano 6 ricoveri in meno in terapia intensiva, dove gli ingressi odierni sono stati 7 e il totale dei posti occupati è di 151.

Bassetti: «Ma oggi dobbiamo guardare altri indicatori»

Contagi in risalita che nulla hanno a che fare con i festeggiamenti per la vittoria della nazionale e l’accoglienza riservata agli azzurri in bus per la capitale. Tanto che, sulle polemiche che imperversano negli ultimi giorni, è intervenuto l’infettivologo Matteo Bassetti. Il quale, all’Adnkronos Salute, su recriminazioni e allarmismi di queste ore, ha chiarito: «Basta con le polemiche sui festeggiamenti per la vittoria dell’Italia agli Europei. Si sarebbe potuto organizzarli in sicurezza con il Green pass, ma non credo che ci sarà un picco dei casi. C’è già un incremento dei contagi dovuto ad altri fattori. Ma oggi dobbiamo guardare altri indicatori: le ospedalizzazioni e i ricoveri in terapia intensiva».

«Finiamola di dare addosso agli italiani perché hanno festeggiato»

Non solo. Il direttore della Clinica Malattie infettive dell’ospedale Policlinico San Martino di Genova, va anche oltre. E su eventuali ulteriori contagi, asserisce: «Se anche ci sarà un aumento dei casi legato ai caroselli post finale della Nazionale – precisa Bassetti – non deve preoccuparci. E poi finiamola di dare addosso agli italiani perché hanno festeggiato. Secondo me farlo a Roma è stato un bel segnale di ritorno alla normalità».

 

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *