Sorpresa Milano: il candidato di centrodestra (che non c’è) batterebbe Sala 46 contro 43

9 Giu 2021 13:35 - di Redazione
Milano

Un sondaggio su Milano assegna la vittoria al candidato del centrodestra che ancora non c’è. Una notizia che ha del clamoroso e che oggi Libero rilancia in prima pagina. Il sondaggio è quello di Techné svelato l’altra sera a Quarta Repubblica.

“Secondo le intenzioni di voto registrate – scrive Liberoil centrodestra pur senza un candidato ufficiale sarebbe in vantaggio rispetto al sindaco uscente Beppe Sala. E mica di poco: il mister X di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia verrebbe votato sulla fiducia dal 46% degli intervistati. Al contrario Beppe Sala, appoggiato dal Pd e da una serie infinite di liste civiche, si fermerebbe al 43%. Poi i grillini al 7% e gli altri candidati al 4%”.

“Vincere a Milano – commenta dunque Libero – non è un’impresa impossibile. Anzi. Per farlo però, sondaggio o non sondaggio, servirà un candidato sindaco capace di infiammare gli animi dei milanesi, annichiliti da dieci anni (cinque di Pisapia e altrettanti di Sala) di non decisioni e di follie ambientaliste“.

Il nome giusto per Milano dovrebbe emergere oggi dal vertice del centrodestra in cui Salvini, Meloni e Tajani proveranno a chiudere la questione dei candidati sindaci. In ballo anche il nome per Roma. Giorgia Meloni esorta gli alleati a decidere.  Matteo Salvini ha assicurato a Porta a Porta di avere anche lui fretta di arrivare al punto e ha aperto all’idea del ticket per le due città dove la sfida è più importante. ”Spero -insiste il leader della Lega- che si arrivi a un accordo perché ci sono uomini e donne in gamba che si sono messi a disposizione per 1300 Comuni al voto, nonostante fare il sindaco in questi tempi non sia facile. Mi auguro si trovi un’intesa perché la Lega non ha bandierine da mettere a Milano come a Triste e Bologna. Cerchiamo di scegliere i migliori”.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

SUGERITI DA TABOOLA