Roma, spaccio di cocaina al cimitero Flaminio: incassi fino a 20mila euro al giorno. 22 gli indagati

martedì 8 Giugno 16:20 - di Redazione
cimitero Flaminio

Blitz antidroga al cimitero Flaminio di Roma. Associazione finalizzata all’illecito traffico di sostanze stupefacenti, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio, rivelazione e utilizzazione di segreti di ufficio, accesso abusivo a sistema informatico o telematico, detenzione e porto illegale in pubblico di armi e di munizionamento, furto aggravato. Sono le accuse a cui dovranno rispondere i  ventidue indagati ai quali i Carabinieri della Stazione di Prima Porta, della Compagnia di Roma Cassia e i Poliziotti del Commissariato Sezionale Roma Flaminio Nuovo hanno notificato un’ordinanza applicativa di misure cautelari. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del Tribunale di Roma, su richiesta della Procura della Repubblica di Roma – Direzione Distrettuale Antimafia. E tra i ventidue indagati, come riporta l’Adnkronos, «figurano anche un poliziotto e due carabinieri». Dei ventidue indagati,  due sono stati colpiti da ordinanza di custodia cautelare in carcere, sei agli arresti domiciliari e cinque sottoposti al divieto di dimora nel comune di Roma con obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Blitz antidroga al cimitero Flaminio di Roma

L’indagine, convenzionalmente denominata “Cleopatra”, l’Egitto è luogo di origine della maggior parte dei complici, tra i quali anche il vertice del gruppo è stata avviata nel febbraio 2018. E ha riguardato un’articolata organizzazione criminale costituita prevalentemente da soggetti di origine nordafricana (in particolare egiziani) e italiana. L’organizzazione operava in particolare nel settore dello spaccio di cocaina nei pressi dell’ingresso del Cimitero Flaminio con punte di 400 spacci giornalieri. I profitti derivanti dallo spaccio, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, potevano addirittura raggiungere punte di 20mila euro al giorno, considerando i picchi del weekend.

L’Arma sospende i carabinieri coinvolti

Con riferimento all’operazione “Cleopatra” che a Roma ha portato all’esecuzione di un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal Gip del Tribunale di Roma, su richiesta della Procura della Repubblica di Roma – Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di 22 indagati, tra i quali figurano anche due carabinieri, l’Arma precisa che «le indagini, per la parte di competenza, sono state avviate e condotte dall’Arma dei Carabinieri in maniera tempestiva e puntuale, destinando, già da tempo, i due militari coinvolti ad incarichi non operativi. Entrambi i carabinieri oggi stesso sono stati sospesi precauzionalmente dal servizio».

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *