Londra, il ministro della Salute Hancock rischia il posto per le foto hot con l’assistente in piena pandemia

venerdì 25 Giugno 18:14 - di Francesco Severini
Hancock

Il ministro della Salute britannico Matt Hancock deve affrontare un’altra tempesta oltre a quella del Covid, che in Gran Bretagna sta rialzando la testa.

Matt Hancock, le foto dello scandalo

Dopo le accuse di incompetenza nella gestione della pandemia che gli sono state lanciate da Dominic Cummings, l’ex consigliere e braccio destro del premier Boris Johnson, ora il ministro deve far fronte allo scandalo suscitato dalle foto dei suoi baci appassionati con la sua assistente, Gina Coladangelo.

L’abbraccio infuocato con l’assistente, anche lei sposata

Il Sun ha infatti pubblicato le immagini nelle quali il 42enne ministro della Salute, compare in un “abbraccio infuocato” mentre bacia la 43enne Coladangelo, da lui assunta al ministero lo scorso anno. Le immagini sembrano essere state riprese lo scorso 6 maggio da una telecamera di sorveglianza nella sede del ministero. Durante quel periodo era sconsigliato abbracciare persone che non fossero familiari. Dunque Hancock avrebbe anche violato le norme anti Covid.

Hancock: sono dispiaciuto e mi scuso

Hancock, sposato da 15 anni, si è detto dispiaciuto e si è scusato ma l’affare si ingrossa di ora in ora, visto che lo stipendio della sua assistente, anche lei sposata, è pagato con i soldi dei contribuenti britannici. Dopo un primo contratto non remunerato come consulente, stipulato a marzo dello scorso anno, Hancock ha poi assegnato a settembre alla Coladangelo il ruolo di direttore non esecutivo del ministero.

Chi è l’assistente di Hancock, Gina Coladangelo

La donna, che i media britannici definiscono “milionaria”, è anche direttore della comunicazione della Oliver Bonas, l’azienda di moda, gioielleria e articoli di lusso per la casa fondata dal marito, Oliver Tress. La Coladangelo è anche dirigente e azionista della Luther Pendragon, l’agenzia di lobbying che vanta clienti come British Airways e Accenture. Hancock e la moglie, Martha, hanno tre figli, così come la Coladangelo.

Per Boris Johnson Hancock non va licenziato

I laburisti hanno esortato il primo ministro Boris Johnson a licenziare Hancock, definendo la sua posizione “insostenibile”. Ma Downing Street ha detto che Johnson ha accettato le scuse di Hancock e ha considerato chiusa la questione.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sostienici

In evidenza

News dalla politica

Array ( [0] => ppm-bundle )
Array ( [0] => jquery [1] => paypal-ipnpublic-bn [2] => jquery-easy-ticker [3] => super-rss-reader [4] => wc-add-to-cart [5] => woocommerce [6] => wc-cart-fragments [7] => advanced-invisible-antispam [8] => bootstrap [9] => main [10] => wp-embed )